Cerca

Mercoledì 18 Ottobre 2017 | 11:21

Calcio / Serie A - Inter, nona vittoria. Roma-big

Nella 16ª giornata, due successi esterni: il Torino vince ad Ascoli (2-0), la Sampdoria sbanca Reggio Calabria (1-0). Roma-Palermo 4-0. Pareggia alla fine il Siena contro l'Atalanta (1-1). Il Livorno agguanta la Lazio (1-1). Un punto a testa in Parma-Chievo (2-2). Catania-Empoli rinviata per impraticabilità (pioggia) • I risultati • La classifica • I cannonieri • Il prossimo turno: si gioca mercoledì
Sedicesima giornata di campionato ad alta tensione quasi su tutti i campi di Serie A. Più che la nona vittoria consecutiva dell'Inter e la galleria di bei gol, da Quagliarella a Materazzi, è il nervosismo di giocatori e allenatori a fare notizia con l'espulsione del tecnico del Messina, Bruno Giordano, e del Siena, Mario Beretta. Nervi tesi anche in Livorno-Lazio, per il mancato rosso a Lucarelli che dà una gomitata a Pandev mentre esulta per il gol, e in Reggina-Sampdoria: al Granillo l'arbitro Rosetti è stato duramente contestato prima di entrare negli spogliatoi nel dopo partita.
A fine partita a Reggio, inoltre, Bazzani si accascia a terra, ferito alla testa forse da un oggetto contundente lanciato dagli spalti. Ne nasce un parapiglia, con l'attaccante doriano trattenuto a stento dai compagni mentre mostra la mano macchiata di sangue preso dalla fronte.
Ma l'episodio più plateale è al Meazza: alla fine del primo tempo, il pallone rotola verso la panchina del Messina, Giordano lo prende mentre Materazzi cerca di recuperarlo per velocizzare la ripresa. È anche qui scoppia la lite: le braccia dei due si incrociano sul pallone, Giordano spinge e viene espulso, per Materazzi c'è un giallo. «E' un'ammonizione scandalosa», dice il difensore; «lui è campione del mondo e fa lo sceriffo», replica Giordano. Ed è far west anche nel dopo partita.
All'Olimpico la Roma ha travolto il Palermo 4-0, dopo che la squadra nerazzurra ha regolato con un 2-0 un Messina promettente ma che a San Siro non riesce a pungere. La squadra di Mancini allunga il passo e mette a segno la sua nona vittoria di fila: è record per i milanesi - Mancini meglio di Herrera e Trap nella sequenza di vittorie consecutive - e si avvicina così al primato dello scorso anno della Roma targata Spalletti. Soprattutto, conferma saldamente il suo primato.
Dopo il derby la Lazio si ferma a Livorno: la squadra di Delio Rossi si fa raggiungere da Lucarelli graziato nel primo tempo dall'arbitro Pantana che non va oltre l'ammonizione per la spallata a Pandev che aveva esultato sotto la curva livornese dopo il gol del vantaggio laziale. Per i romani resta però intatto il sogno di raggiungere la Champions League. Bazzani si accascia a terra a fine partita, ferito alla testa forse da un oggetto contundente lanciato dagli spalti.
A vincere è la formazione di Novellino grazie ad un gran gol del fantasista Quagliarella: gran rovesciata, come Materazzi a Milano ad aprire le marcature di Inter-Messina.
È crisi nera per l'Ascoli e il suo allenatore Nedo Sonetti che perdono ancora contro un Torino sempre più in palla con il suo attaccante emergente Rosina. Partita a suon di gol tra Parma e Chievo terminata con un pari che lascia le due squadra nella zona bassa della classifica. Si salva all'ultimo momento con un gol di Frick il Siena che in casa soffre molto contro l'Atalanta di Colantuono ma alla fine raggiunge un pari che fa classifica.
E' invece il maltempo il protagonista di Catania-Empoli, partita rinviata a data da destinarsi per l'impraticabilità del campo. Il manto erboso del "Massimino" non ha retto alle abbondanti precipitazioni che dalle prime ore del mattino hanno caratterizzato la giornata nella città etnea costringendo catanesi ed empolesi a restare negli spogliatoi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione