Cerca

Basket - Taranto, primo posto in Europa

Come da pronostico, il Cras "griffato" Provincia di Taranto espugna (45-78) il campo del Basketball Team Letzebuerg - in Lussemburgo - e conquista matematicamente il primato nel girone "D" di Europe Cup. 11 punti, frutto di 5 successi e 1 ko: questo il ruolino di marcia del quintetto ionico
BASKETBALL TEAM LETZEBUERG-CRAS BASKET TARANTO 45-78 (10-17, 22-34, 36-55)

BASKETBALL TEAM LETZEBUERG - Koch 3, Margue ne, Mossong 2, Hetting 2, Debra 6, Wagener R., Wagener A. 3, Stowe 17, Schaefer, Skegro 6, Claens 6 (coach Hermann).
CRAS BASKET TARANTO - Balleggi 16, Greco 12, Zimerle 2, Russo, Longin 24, Summerton 12, Bjelica 9, Bonafede 3, Di Gregorio ne, Varvaglione ne (coach Corno).
ARBITRI - Kittlepova (CEC) e Molloy (IRL).

Come da pronostico il Cras Basket "griffato" Provincia di Taranto espugna il campo del Basketball Team Letzebuerg - in Lussemburgo - e conquista matematicamente il primo posto nel girone "D" di Europe Cup. 11 punti, frutto di 5 successi e 1 ko (a Leon): questo il ruolino di marcia del quintetto di coach Corno nella "Preliminary Round". Dopo aver un po' stentato nei primi due quarti Taranto ha letteralmente dilagato negli ultimi 12' dell'incontro (tra la fine del terzo periodo e gli ultimi 10'). Di nuovo protagonista Korana Longin, che ha raccolto ben 24 punti e 11 rimbalzi.
La gara. Il Cras parte all'attacco. Non mette proprio l'avversario alle corde, ma lo schiaccia nella sua area. Al 7' il parziale è di 12-4. Longin è la più viva sotto i tabelloni, ed anche la più prolifica come canestri. Taranto dà l'impressione di mettere il piede sull'acceleratore, purtroppo però non riesce ad aumentare il vantaggio (almeno nell'immediato). Il primo periodo si chiude così sul 17-10 per le rossoblu.
Il copione non muta nel secondo quarto. Anzi, il Letzebuerg si avvicina (16-19, 5') ma non osa di più. Troppa la differenza tra le due squadre. A prendere l'iniziativa in casa Cras è Balleggi, sempre generosa e determinata. Le joniche crescono col passare dei minuti (24-18, 8'), ma il meglio lo danno negli ultimi 120 secondi (parziale di 8-0) andando al riposo con un più corposo 34-22.
Nella terza frazione Taranto riparte con Balleggi, Zimerle, Longin, Summerton e Bjelica; il Letzebuerg con Koch, Debra, Stowe, Schaefer, Skegro. Al 3' il Cras è davanti per 38-28. La più pericolosa tra le locali è la Stowe. A metà periodo (5') Greco e compagne "girano" sul 44-33. Taranto però dilaga ancora una volta negli ultimi minuti (toccando il +19) e chiudendo il terzo quarto sul 55-36.
"Show del canestro" nell'ultima frazione con il Cras che raggiunge il +28 al 5' per poi "bloccare" il tabellone sul 78-45. «Abbiamo cominciato male la nostra partita - ha commentato coach Aldo Corno -. La squadra, evidentemente, non era concentrata al massimo. Ci siamo però ripresi alla fine, giocando come sappiamo e facendo anche muovere la palla...Ci siamo svegliati un po' tardi. Comunque andiamo avanti. La Coppa continua».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400