Cerca

Sabato 21 Ottobre 2017 | 08:37

Calcio - Il Bari cerca la riscossa

Dopo un novembre di scarso rendimento, la squadra di Maran ha in calendario le partite con Mantova, Lecce e Genoa • Queste le partite della 14ª giornata e la classifica della serie B • Il Lecce fa quadrato intorno all'allenatore Zeman contro la Juventus • Domenica le partite delle pugliesi in serie C1
Tifosi del Bari BARI - Il Bari ridimensionato da un novembre davvero gramo di punti e buone prestazioni si appresta ad affrontare un mese di dicembre con un calendario intenso ed impegnativo.
Cinque partite, in trasferta contro Mantova, Lecce e Genoa; in casa con Modena e Rimini: le ambizioni della società di via Torrebella affronteranno un test decisivo nelle prossime settimane. Domani, intanto, in quel di Mantova, Maran si aspetta una gara gagliarda dai suoi giocatori, una risposta allo scetticismo che, dopo l'iniziale entusiasmo, ha preso l'ambiente barese.
«Lasciamoci alle spalle l'ultimo mese. In queste prossime gare - spiega il tecnico - dobbiamo raccogliere più punti possibili per rimanere nella parte alta della classifica. Abbiamo qualità e condizioni per rimetterci in marcia. A Mantova occorre avere il miglior Bari. Affrontiamo una squadra molto attrezzata, con giocatori di categoria. Dovremmo concedere poco e proporci con intelligenza. I nostri avversari sfruttano bene spazi e ripartenze. Ho provato varie soluzioni per sostituire Tabbiani. Anche quella di Di Vicino».
Domani - aggiunge l'allenatore barese - «importante sarà concedere meno, anzi pochissimo in quanto concediamo già poco. Ho chiesto alla squadra una riflessione e poi la riscossa. La prima l'abbiamo fatta e la risposta che mi hanno dato in settimana negli allenamenti è molto incoraggiante. Ora aspettiamo la seconda, sul campo».
Il Bari si schiererà con il tradizionale modulo 4-4-2: davanti a Gillet ci saranno Milani, Pianu, Micolucci ed Esposito. Quest'ultimo dovrebbe essere preferito a Gervasoni, apparso sottotono nelle ultime esibizioni. A centrocampo Carrus e Gazzi cureranno la regia, con La Vista (o Cazzola) e Scaglia sulle fasce. In attacco Santoruvo sarà la punta centrale, con Ganci in appoggio.
Di Vicino sarà la prima alternativa offensiva, pronto ad essere lanciato nella mischia per dare fantasia alla manovra. In panchina ci sarà anche Vantaggiato: l'ex crotonese ha deluso la settimana scorsa contro la Triestina, e potrebbe diventare una pedina di scambio nel mercato di gennaio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione