Cerca

Pallavolo - Troppo forte il Brasile per l'Italia di Montali

Gli azzurri perdono 3-0 nel match valido per il girone F dei Mondiali in corso in Giappone e sono quasi fuori dalla zona medaglie. Per raggiungerla dovranno assolutamente battere la Francia (mercoledì alle ore 10) nella speranza che la Bulgaria (già in semifinale) superi il Brasile
ITALIA-BRASILE 0-3 (23-25 20-25 20-25)

ITALIA: Papi 6, Semenzato 4, Fei 16, Cisolla 7, Mastrangelo 6, Vermiglio. Libero: Corsano. Savani, Lasko 1, Cernic 2. Non entrati: Cozzi, Coscione. Allenatore: Montali.
BRASILE: Andrè Heller 7, Andrè 12, Dante 8, Gustavo 9, Ricardo 2, Giba 18. Libero: Sergio. Marcelinho, Anderson. Non entrati: Rodrigao, Murilo, Samuel. Allenatore: Bernardinho.
ARBITRI: Nava (Nex) e Abdel (Egy).
NOTE: Spettatori: 2000. Durata set: 24, 24, 23. Totale: 1h11'. Italia: battute sbagliate: 12, vincenti 1, muri 2, errori 7. Brasile: bs 14, v 2, m 6, e 7.

HIROSHIMA - Il Brasile batte l'Italia con un netto 3-0 e per gli azzurri la qualificazione alle semifinali del mondiale di pallavolo si allontana. L'aritmetica lascia poche chance, che passano per una sconfitta abbastanza netta dei verdeoro contro la Bulgaria ed una contemporanea affermazione italiana con la Francia.
L'equilibrio è durato solo il primo set, poi ha preso il sopravvento il Brasile. L'Italia - come ha sottolineato lo stesso Montali - ha avuto le maggiori difficoltà nella fase che una volta era il cambio palla e la gara si è indirizzata verso il risultato finale. Gara molto combattuta sino al 16-16, con gli azzurri in vantaggio di un punto. Poi un servizio di Andrè indirizzato oltre la linea di fondo colpisce Corsano (sino a quel momento tra i più positivi) accidentalmente, mentre cercava di scansarsi.
Un episodio sfortunato, ma che basta al Brasile per prendere lo slancio e portarsi sul 22-19. Il tentativo di rimonta azzurra si ferma su un diagonale fuori di Fei (a lungo contestato dalla panchina azzurra), che porta i verdeoro al set-point. L'Italia ne annulla due, prima con un'azione fortunosa di Fei, poi con una potente battuta di Lasko che manda in confusione la costruzione di Ricardo, ma si arrende quando lo stesso opposto spedisce in rete il servizio successivo.
Nel secondo set il Brasile continua a macinare gioco, mentre gli azzurri non riescono più a trovare con continuità il cambio-palla. Il Brasile alluna una prima volta, arrivando sull'11-7. L'Italia reagisce e risale a -1. Poi la squadra di Bernardinho prende il largo portandosi in vantaggio sino 19-13, prima di imporsi senza più affanni 25-20.
Ancora equilibrio in avvio del terzo. Viste le difficoltà di Cisolla, Montali gioca la carta Cernic. Proprio un errore del neo-entrato dà il primo doppio vantaggio al Brasile, che continua a giocare con grande personalità sbagliando poco o nulla in attacco. La fase centrale è ancora quella decisiva per i sudamericani, che allungano prepotentemente e chiudono 25-20.
Mercoledì alle 10, ultima gara della seconda fase contro la Francia (che oggi ha avuto la sua chance di restare in corsa per le semifinali ma in vantaggio per 2-0 si è fatta rimontare e battere dalla Bulgaria, complicando anche il cammino azzurro). Difficile fare calcoli sul quoziente punti necessario per rimontare i brasiliani in caso di sconfitta. Al di là dell'obiettivo finale, l'Italia dovrà mettere in campo l'orgoglio.

Questi i risultati, le classifiche e il prossimo turno della seconda fase del Mondiale di volley in corso in Giappone

Girone E - Sendai

Sabato 25 novembre: Argentina-Russia 0-3; Portorico-Serbia 1-3; Polonia-Tunisia 3-0; Giappone-Canada 3-1.
Domenica 26 novembre: Argentina-Serbia 1-3; Polonia-Canada 3-0; Portorico-Russia 0-3; Giappone-Tunisia 3-2.
Martedì 28 novembre: Portorico-Canada 3-0 (25-22 25-21 25-16); Argentina-Tunisia 3-2 (25-20 25-27 21-25 25-21 25-12; Polonia-Russia 3-2 (19-25 19-25 25-22 25-10 15-11); Giappone-Serbia.
Classifica: Polonia 12, Serbia 10, Russia 8, Giappone 8, Portorico 4, Argentina 2, Canada 2, Tunisia 0.
Mercoledì 29 novembre: ore 3 Argentina-Canada; ore 5 Portorico-Tunisia; ore 7 Polonia-Serbia; ore 10 Giappone-Russia.

Girone F - Hiroshima

Sabato 25 novembre: Cuba-Bulgaria 0-3, Brasile-Stati Uniti 3-0; Francia-Rep. Ceca 3-0; Italia-Germania 3-0.
Domenica 26 novembre: Francia-Stati Uniti 3-2; Brasile-Repubblica Ceca 3-0;
Germania-Bulgaria 1-3; Italia-Cuba 3-1.
Martedì 28 novembre: Bulgaria-Francia 3-2 (23-25 22-25 25-22 25-22 15-10); Germania-Stati Uniti 2-3 (28-30 25-15 26-24 24-26 13-15); Brasile-Italia 3-0 (25-23 25-20 25-20); Cuba-Repubblica Ceca.

Classifica: Bulgaria 12, Brasile 10, Italia 8, Francia 8, Germania 4, Stati Uniti 4, Repubblica Ceca 0, Cuba 0.

Mercoledì 29 novembre: ore 3 Cuba-Stati Uniti; ore 5 Brasile-Bulgaria; ore 7 Germania-Repubblica Ceca; ore 10 Francia-Italia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400