Cerca

World League di volley azzurri in stato di grazia sulla strada verso Bari

di GIANLUCA CASCIONE
BARI - La nazionale italiana di pallavolo presenta numeri da capogiro. I ragazzi di coach Mauro Berruto e la città di Bari sembrano camminare di pari passo. Infatti l’Italia ha centrato un’impressionante en plein in World League vincendo le quattro partite finora disputate. Venerdì prossimo al PalaFlorio prima gara della terza giornata della manifestazione continentale. Gli avversari saranno i temibili polacchi di mister Stéphane Antiga. Sono stati venduti oltre quattromila biglietti (sui circa 4.500 posti che la struttura cittadina può contenere)
World League di volley azzurri in stato di grazia sulla strada verso Bari
di Gianluca Cascione

BARI - La nazionale italiana di pallavolo presenta numeri da capogiro. I ragazzi di coach Mauro Berruto e la città di Bari sembrano camminare di pari passo. Infatti l’Italia ha centrato un’impressionante en plein in World League vincendo le quattro partite finora disputate. La settimana scorsa Zaytsev e compagni hanno colto una sontuosa doppietta in Brasile, a Jaraguá do Sul, superando i favoriti verdeoro allenati da Bernardinho con un doppio 3-1, impresa riuscita nel lontano 1995 nelle Fasi Finali di Belo Horizonte e Rio (3-2 e 3-1).

Che, poi, la nazionale sia in uno stato di grazia lo testimonia l’uno-due con cui ha annichilito l’Iran nell’ultimo fine settimana. Venerdì, a Trieste, ai mediorientali sono stati concessi solo 64 punti (25-19, 25-22, 25-23) mentre ieri, a Verona, solo uno in più (27-25, 25-18, 25-22). Troppo forte il nostro «sei più uno» rispetto a quello allenato da Slobodan «Boban» Kovac, allenatore del Perugia ed ex schiacciatore di Taranto e Gioia del Colle, arricchito dalla presenza del bravo preparatore atletico gioiese Carlo Sati.

E Bari segue la scia della nazionale. Venerdì prossimo, difatti, il PalaFlorio ospiterà la prima gara della terza giornata della manifestazione continentale. Gli avversari saranno i temibili polacchi di mister Stéphane Antiga ma fino a poco tempo fa sotto gli ordini di Andrea Anastasi. Non una febbre del volley, ma un vero e proprio febbrone da cavallo quello che ha felicemente colpito il capoluogo pugliese: la prevendita è andata oltremodo a gonfie vele. Sono stati venduti oltre quattromila biglietti (sui circa 4.500 posti che la struttura cittadina può contenere), è andata completamente esaurita la fascia C e restano solamente gli ultimi tagliandi per la fascia A e la B. Gli ultimissimi biglietti a disposizione possono essere acquistati tramite il circuito on line TicketOne o, recandosi direttamente di persona, presso la sede del COL di Bari allo Stadio della Vittoria. A questo punto appare certo, a soli quattro giorni dalla prima battuta, il sold out.

Anche ieri ha fatto parte della spedizione nel Triveneto l’opposto dell’Exprivia Molfetta Giulio Sabbi, che però non è stato chiamato in causa da Berruto. Oltre al laziale, tra i convocabili per la partita di venerdì c'è il compagno di squadra Davide Saitta, alzatore, e il salentino Massimo Colaci, libero della Diatec Trentino, speranzoso di poter vestire l’azzurro nella sua Puglia.

La sfida contro la Polonia – la seconda partita, dopo due giorni, sarà disputata al Foro Italico di Roma – è uno degli appuntamenti che precede l’evento clou dell’annata barese sportiva. A fine settembre e inizio ottobre il PalaFlorio ospiterà le prime due fasi del campionato mondiale femminile. Dopo essere stato definito il girone D, quello ospitato a Bari, è stato anche stilato il calendario: il 23 settembre, alle ore 10.30, debutteranno Cina e Porto Rico. Nel pomeriggio (ore 17) sarà la volta di Giappone-Azerbaijan mentre in serata (ore 20) concluderanno la prima giornata Cuba-Belgio. Si disputeranno tre partite anche il 24, 25, 27 e 28. Nella seconda fase della manifestazione rientrerà anche l’Italia allenata da coach Bonitta e difesa dal libero di Canosa di Puglia Stefania Sansonna.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400