Cerca

Martedì 17 Ottobre 2017 | 22:52

Calcio / Serie B - Bari e Lecce "ko"

Nella 12ª giornata del campionato, le due squadre pugliesi sono state battute con un gol a testa, senza segnare reti, rispettivamente a Frosinone e nel capoluogo salentino contro il Crotone. Nelle altre partite, il Napoli batte il Bologna e sale in cima alla classifica provvisoria • I giallorossi di Zeman nel turno di sabato prossimo affronteranno la Juventus • La classifica marcatori
FROSINONE-BARI 1-0 (1-0 dopo la fine del 1° tempo)

• FROSINONE (4-4-1-1): Zappino, Ischia, Cannarsa, Pagani, Ischia, Lodi (31' st Rimoldi), Anaclerio, D'Antoni, Di Venanzio (35' st Lacrimini), Fialdini, Margiotta (25' st Castillo). (18 Chiodini, 74 Galasso, 79 Bellè, 99 Mastronunzio). All.: Iaconi.

• BARI (4-4-2): Gillet, Bellavista (10' st Di Vicino), Gervasoni, Pianu, Micolucci, Tabbiani, Gazzi, Carrus (29' st Rajcic), Scaglia, Vantaggiato (29' st La Vista), Ganci. (23 Aldegani, 3 Esposito, 20 Fusani, 31 Mora). All.: Maran.

• Arbitro: Pantana di Macerata
• Rete: nel pt 14' Di Venanzio
• Angoli: 5-0 per il Bari
• Recupero: 1' e 6'
• Ammoniti: Anaclerio e Ischia per gioco non regolamentare, Cialdini e Gervasoni per reciproche scorrettezze, Ganci per proteste.
• Espulso: al 31' del pt Anaclerio per somma di ammonizioni
• Spettatori: 8.000
• Note: Al 44' del st Zappino ha parato un rigore calciato da Ganci.

LECCE-CROTONE 0-1 (0-0 dopo la fine del 1° tempo)

• LECCE (4-3-3): Benussi, Angelo, Diamoutene, Schiavi, Rullo, Camorani (32' st Herzan), Juliano, Vives, Babù, Cozzolino (23' st Caccavallo), Valdes. (Rosati, Petras, Polenghi, Mingozzi, Triarico). All.: Zeman.

• CROTONE (4-4-1-1): Soviero, Alioui (39' pt Fusco), Maietta, Rossi, Bonomi, Cariello, Cardinale, Veron, Palmieri, Sedivec, Lopez. (Padelli, Figliomeni, Gentile, Fumasoli, Petrilli, Plasmati). All.: Gustinetti.

• Arbitro: Salati di Trento.
• Rete: nel st 14' Cariello.
• Angoli: 9-2 per il Lecce.
• Recupero: 2' e 3'.
• Ammoniti: Benussi per comportamento non regolamentare, Diamoutene, Schiavi, Herzan, Palmieri, Cariello e Rossi per gioco falloso.
• Spettatori: 5.307.
• Note: al 24' pt Benussi ha parato un rigore calciato da Sedivec; al 14' st Valdes ha tirato fuori un calcio di rigore.
Calcio - Jaime Valdes - Il Crotone ottiene la sua prima vittoria in trasferta e rovina la giornata a Zeman, che festeggiava oggi l'800ª presenza in panchina nella sua carriera. La squadra calabrese ha attuato una saggia tattica di copertura che ha ostacolato la manovra peraltro assai involuta dei leccesi ed è partita spesso con insidiose azioni di contropiede.
La rete della vittoria ospite è stata realizzata da Cariello al 14' del st quando, servito da Lopez che se n'era andato sulla sinistra, ha preceduto la difesa locale insaccando. Allo stesso Cariello, poco dopo, Benussi, con ottimo intervento, ha vietato il raddoppio.
La storia della partita è fatta anche di due calci di rigore mancati e di due legni colpiti, uno per parte. Il tiro dal dischetto di Sedivec è stato parato da Benussi, quello di Valdes è terminato altissimo sulla traversa. Per il Lecce poi ha colpito un palo Babù, per il Crotone ha colpito l'incrocio dei pali, allo scadere del tempo, Sedivec.
La gara è stata monotona con questa prevalenza territoriale sterile e confusa del Lecce e con questa azione ordinata e sagace degli ospiti che, senza strafare, hanno praticamente controllato la gara senza mai andare in affanno.
Il Lecce ha confermato i suoi limiti offensivi accentuati dalla simultanea assenza di Osvaldo e Tulli, con Cozzolino che praticamente non è mai entrato in partita.
Nelle poche occasioni in cui sono giunti in zona tiro, i leccesi hanno trovato sulla loro strada un ottimo Soviero, molto bravo al su tiri di Babù e Cozzolino.
Il Crotone quindi conferma il suo ottimo stato di grazia, il Lecce il suo momento decisamente negativo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione