Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 02:58

#compratelabari, ormai è un contagio globale Per l'asta nuova società rispunta Montemurro

BARI - Da Checco Zalone a Fiorello, da Emilio Solfrizzi a Mingo, a centinaia e centinaia di tifosi in Italia (come la mamma con il pancione) e nel mondo: #compratelabari è l’hashtag che spopola in rete invitando possibili investitori a comprare il Bari calcio. Il club pugliese – dopo il colpo esterno a Carpi è in piena zona playoff – nelle ultime quattro gare interne ha avuto più di centomila spettatori, ma dopo il fallimento stenta a trovare un nuovo proprietario. Adesioni all'hashtag sono arrivate anche dalla Russia con scritte in cirillico. Su Radio Dj anche Linus e Nicola Savino si sono fatti immortalare con l’hashtag lanciato dai tifosi. Pagina Fb a quasi 20mila contatti
E spopola la pagina Facebook
Mille tifosi alla stazione ad accogliere squadra
Una città tutta nel pallone «comprate la bari per favore» - di G. CAMPIONE
Bari calcio: terza asta il 20 fascicolo poi ad altro giudice
Nasce «La Bari siamo noi» per comprare la squadra
#compratelabari, ormai è un contagio globale Per l'asta nuova società rispunta Montemurro
BARI - Da Checco Zalone a Fiorello, da Emilio Solfrizzi a centinaia e centinaia di tifosi (come la mamma con il pancione) in Italia e nel mondo: #compratelabari è l’hashtag che spopola in rete invitando possibili investitori a comprare il Bari calcio. Il club pugliese – dopo il colpo esterno a Carpi è in piena zona playoff – nelle ultime quattro gare interne ha avuto più di centomila spettatori, ma dopo il fallimento che ha chiuso la parentesi della famiglia Matarrese, stenta a trovare un nuovo proprietario.

Numerose le adesioni anche dalla Russia con foto di sostenitori della causa biancorossa e scritta in cirillico. Anche l’ex bomber Miguel Guerrero ha mandato una foto dalla Colombia, mentre con un pò di umorismo truce un altro tifoso ha mandato un clic sorridente da una bara mortuaria mezza aperta. La pagina #compratelabari ha raggiunto quasi 20mila adesioni.

Le due aste bandite da Tribunale di Bari sono andate deserte e, in vista della prossima, prevista per il 20 maggio, giocatori e tifosi hanno dato vita alla campagna in rete #compratelabari per evitare il terzo flop. Il capitano Defendi e i compagni qualche giorno fa si sono fatti immortalare sui social network con cartelli e facce tristi per invitare a prendere il club dal Tribunale ai saldi, in posa da clochard: “compratelabari!”. Ed è stato subito un tormentone planetario con foto anche dall’America e dal Brasile.

Oltre ai tifosi, come detto, anche il mondo degli artisti ha aderito all’iniziativa per salvare il club. Checco Zalone ha postato una sua foto con il cartello "Compratevi il Capurso, in omaggio vi diamo il Bari", e sulla pagina fb #compratelabari, aperta dal comico Alessio Giannone, ci sono anche gli scatti di Emilio Solfrizzi e del pornoattore Rocco Siffredi. Quest’ultimo ha postato anche un video nel quale, dopo aver ricordato che ama le donne baresi, ha minacciato scherzosamente un suo "intervento" hard per evitare la fine del calcio a Bari.

Rosario Fiorello, che ha ricordato di aver fatto il militare a Bari, non ha fatto mancare il suo sostegno: "Per gli amici baresi #compratelabari". La squadra, infine, oggi è stata accolta trionfalmente alla stazione ferroviaria di Bari centrale al rientro da Carpi: mille tifosi con indosso l’allegria dei colori biancorossi hanno incoraggiato i calciatori a centrare l'obbiettivo play off con cori, bandiere e fumogeni.

Curioso selfie tra l'inviato di "Striscia", Mingo, e l'imprenditore barese Vasile interessato in queste ore a una cordata per rilevare la squadra. A Vasile, in queste ore, si starebbero rivolgendo diversi imprenditori locali. 

Rosario Fiorello, dopo aver twittato l'invito a investire nel Bari, ne ha riparlato nella trasmissione su RadioUno "Fuori programma", e ha ricevuto un simpatico diniego dall’imprenditore Flavio Briatore (via Twitter, "anche no"), mentre si registra l’intervento del Trio Medusa su Radio Dj. Della campagna per il Bari fallito se ne è parlato anche su Radio24, nella trasmissione Mix24, di Giovanni Minoli, nello spazio curato da Pietrangelo Buttafuoco sul "duduismo radiofonico".

Su RadioDj anche Linus e Nicola Savino si sono fatti immortalare con l’hashtag lanciato dai tifosi.

Il video di Siffredi
 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione