Cerca

Giovedì 19 Ottobre 2017 | 00:13

Nastri rosa a Taranto in onore del Giro d'Italia La tappa di Bari E Viggiano è pronta

Diciassette anni dopo è un altro Giro d’Italia. Diciassette anni dopo è un’altra Taranto. Ma il fascino del «carrozzone rosa» resta. Il capoluogo jonico riassapora l’«aroma» di una corsa vecchia 97 anni. Partenza alle 12 dalla Rotonda del Lungomare, con un percorso lampo per le vie del cuore cittadino
Nastri rosa a Taranto in onore del Giro d'Italia  La tappa di Bari E Viggiano è pronta
Diciassette anni dopo è un altro Giro d’Italia. Diciassette anni dopo è un’altra Taranto. Ma il fascino del carrozzone rosa resta. Oggi il capoluogo jonico riassaporerà l’«aroma» di una corsa vecchia 97 anni. Partenza alle 12 dalla Rotonda del Lungomare, con un percorso lampo per le vie del cuore cittadino, prima del lancio soft per la Statale 106, che condurrà a Viggiano, finale della tappa numero 5 di media montagna lunga 203 chilometri. Sull’evento c’è l’inco gnita del cattivo tempo: sono attese infatti nuvole piovose.

IL PERCORSO
La gara vera e propria comincerà sulla strada statale 106, destinazione Viggiano. Quella sul Lungomare sarà invece una ciclo passeggiata, una sorta di riscaldamento muscolare, con il vantaggio di poter ammirare meglio la pedalata dei ciclisti che partecipano all’importante manifestazione sportiva realizzata dalla Rcs. Gli atleti saranno infatti presentati uno per uno sulla Rotonda del Lungomare, da dove si incammineranno verso la partenza vera e propria sulla strada statale 106. Il Giro d’Italia, di ritorno dalle prime tre tappe in Irlanda, è giunto nella serata di ieri da Bari.

Questo il percorso a Taranto: Lungomare, via Crispi, via Di Palma, piazza Maria Immacolata, via D’Aquino, piazza Garibaldi, ponte Girevole, Discesa Vasto, Ponte di Pietra, salita del cavalcavia e tragitto lungo la Taranto-Reggio Calabria appunto in direzione Viggiano. Queste stesse strade saranno chiuse al traffico già prima della manifestazione e fino al termine di tutte le operazioni.

Nel frattempo, la Polizia municipale gestirà la circolazione stradale assicurando il controllo del territorio con l’ausilio delle altre forze dell’ordine. Numerosi, per l’occasione, saranno gli studenti per i quali oggi il sindaco di Taranto, Ippazio Stefàno, ha predisposto la sospensione delle attività scolastiche. Scuole chiuse in tutta Taranto.

OPERAI E PRECARI PROTESTANO CON GLI STRISCIONI
Nei pressi della Rotonda del Lungomare, un gruppo di operai ha mostrato lo striscione «I dipendenti pagano il conto della cattiva politica». Si tratta dei lavoratori della Taranto Isolaverde, la società partecipata della Provincia, che ha annunciato 134 esuberi. Inoltre, il Comitato dei Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti, di cui fanno parte i manifestanti che il 2 agosto 2012 interruppero il comizio sull'Ilva dei leader sindacali Camusso, Bonanni e Angeletti, hanno tenuto un sit in nel centro cittadino e mostrato un grande striscione con la scritta «Taranto: la città presa in giro!».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione