Cerca

Martedì 24 Ottobre 2017 | 09:43

Bari calcio: terza asta il 20 fascicolo poi ad altro giudice Documenti: ecco il nuovo bando Paparesta: ora silenzio Sperduti: «Cedo le quote» Diretta asta -

BARI -  Deserta anche la seconda asta. Il giudice delegato, Anna De Simone: terza asta il prossimo 20 maggio, prezzo ribassato a due milioni di euro. Ha motivato la riduzione della base (da tre mln e mezzo) al fatto che "l'esercizio provvisorio ha necessità di far fronte agli impegni economici richiesti fin dai primi di giugno". Sarà l'ultima asta per la dott.ssa De Simone, che dal 23 passa all'ufficio gip-gup: il fascicolo andrà popi al dott. Rana. Divorzio tra Paparesta e il socio di minoranza, Fabio Sperduti. L'ex arbitro: ho corso troppo, ma ora stop dichiarazioni (leggi la lettera). Sperduti: non condivido più la sua linea, ma tifo per lui. E spunta un contatto con il cugino di Berlusconi. I giocatori in trasferta: comprateci
@nicolapepe

Masiello e Lanzafame: «Così vendemmo le due partite»  Calcioscommesse: 3,5 anni squalifica a ex giocatore Edusei
Il selfie dei giocatori: comprateci  Il "premio" a Ventura: mi ripaga come uomo
Bari calcio: terza asta il 20 fascicolo poi ad altro giudice Documenti: ecco il nuovo bando Paparesta: ora silenzio Sperduti: «Cedo le quote» Diretta asta -
@nicolapepe

BARI -  E' andata deserta anche la seconda asta per l’aggiudicazione del ramo sportivo dell’As.Bari fallita. Il giudice delegato del Tribunale di Bari, Anna De Simone, constatato che non sono state presentate offerte di acquisto, ha bandito la terza asta per il prossimo 20 maggio con un prezzo base ribassato a due milioni di euro. Il bando è già pronto e la caparra è stata fissata in un milione di euro.

"Nonostante le varie rassicurazioni ricevute da varie cordate - ha detto il giudice – sono spiacente di comunicare che l’asta è andata deserta" e ha motivato la riduzione della base (da tre mln e mezzo) al fatto che "l'esercizio provvisorio ha necessità di far fronte agli impegni economici richiesti fin dai primi di giugno. Questa mattina sarà pubblicata la nuova ordinanza".

Dopo gli annunci delle scorse settimane, non si è presentato con una proposta nemmeno Gianluca Paparesta, amministratore unico della Fc Bari 1908: l’ex arbitro aveva prefigurato l'interessamento di gruppi internazionali, tra cui quello di un’azienda indiana.

Questa mattina, nello spazio antistante il Tribunale in piazza De Nicola, c'era un centinaio di tifosi in attesa di sviluppi per la propria squadra del cuore.

Sempre oggi, alle 12, in Comune, cerimonia di consegna delle chiavi della città all'ex allenatore del Bari (e attuale mister del Torino) Giampiero Ventura.

In tarda mattinata una conferenza stampa dell'ex socio di Paparesta, Fabio Sperduti: in un quarto d'ora ha ricostruito le fasi della vicenda, partendo dal suo coinvolgimento nell'operazione fino al divorzio di oggi. Sperduti, oltre a non comprendere le ragioni del comportamento del socio di maggioranza, ha anche parlato di contatti con un cugino dell'ex premier Silvio Berlusconi per una positiva soluzione della vicenda relativa all'impegno degli oligarchi russi. Ma, al tempo stesso, ha confermato la serietà degli investitori indiani e del suo interessamento, non accolto, di trasformare la lettera di credito in un fido bancario grazie all'intervento di una banca d'affari (che avrebbe percepito una provvigione sull'operazione).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione