Cerca

Calcio/Squalifiche - Il Foggia perde Mounard per un turno

Il giudice sportivo, in riferimento alla 9ª giornata di serie C1, ha fermato anche Calabro del Manfredonia. In C2, ammenda di 2000 euro al Monopoli perché contro il Rende i tifosi «esponevano, per breve tempo, striscioni inneggianti al regime fascista». Serie A: Materazzi appiedato e multato
FIRENZE - Il giudice sportivo Pasquale Marino, in riferimento alle partite dell'9ª giornata di serie C1, ha squalificato per due gare è stato fermato Filippi (Teramo) e per una Arcuri (Ancona), Conti (Lanciano), Sannibale (Juve Stabia), Langella (Ancona), Arno, Ercolano (Cavese), Mounard (Foggia), Miano (Giulianova), Calabro (Manfredonia), Boisfer (Sangiovannese). Tra le società ammende a Cavese (2.500 euro), Giulianova, Lanciano (2.000 euro), Foggia, Juve Stabia (1.500 euro), Ravenna, Salernitana, Sambenedettese (750 euro), Avellino (500 euro), Taranto (300 euro).

In C2, per due gare sono stati fermati Morfu (Catanzaro) e Fusaro (Val di Sangro) e per una Covelli (Rende), Marmorini (Benevento), Pascuccio (Nocerina), Locatelli (Viterbese).
Tra gli allenatori stop per due gare ad Aceto (Rende). Tra le società ammende a Viterbese (3.000 euro), Monopoli (2.000 euro), Rende (1.500 euro), Andria (1.000 euro), Giugliano (500 euro), Benevento, Real Marcianise (300 euro), Gela (150 euro).
L'ammenda di 3000 euro è stata inflitta dal giudice sportivo della Lega di C Pasquale Marino alla Viterbese (C2) perché, nell'incontro contro il Giugliano, «propri sostenitori assumevano più volte, durante la gara, atteggiamenti di discriminazione razziale nei confronti di un calciatore avversario».
La sanzione da 2000 euro è stata invece comminata al Monopoli (C2) perché, nella gara contro il Rende, i propri tifosi «esponevano, per breve tempo, striscioni inneggianti al regime fascista».

In serie A, il giudice sportivo Gianpaolo Tosel ha squalificato per due giornate Muntari (Udinese, con ammenda di 10.000 euro), Coppola (Messina) e Mascara (Catania). Squalifica di un turno per Corvia (Siena), Ledesma (Lazio), Loria (Atalanta), Pesce (Ascoli), Zenoni (Udinese) e Materazzi (Inter) a cui è stata data anche un'ammenda di 10.000 euro per aver compiuto «uscendo dal campo un gesto gravemente provocatorio nei confronti del pubblico».
I giocatori diffidati sono Amerini (Reggina), Riganò (Messina), Antonini e Rinaudo (Siena), Biava (Palermo), Ciaramitaro (Parma), Falcone (Sampdoria), Ferrari (Roma), Liverani (Fiorentina), Lukovic (Ascoli), Moro, Pellissier e Mandelli (Chievo), Mauri e Mudingayi (Lazio) e Obodo e Zapata (Udinese). Ammenda di 1.500 euro a Minieri (Ascoli).
Queste le ammende per le società: 25.000 euro per la fiorentina, 5.000 euro all'Ascoli, all'Atalanta, all'Inter e al Milan, 4.000 euro alla Roma, 3.000 euro all'Empoli, al Palermo e al Messina.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400