Cerca

Cassano litiga anche con Capello. Fuori rosa fino a data da destinarsi

Patisce anche una multa l'attaccante barese, punito per la ribellione al tecnico del Real Madrid. Sabato sera nella gara vinta 3-1 con il Terragona si era lamentato dopo la partita, nervoso per essere stato lasciato in panchina assieme a Ronaldo, nonostante il lungo riscaldamento a bordo campo
MADRID - Multa e allontanamento dalla prima squadra per indisciplina fino a data da destinarsi. Finisce così la ribellione di Antonio Cassano al suo tecnico Fabio Capello per non averlo fatto giocare sabato sera con il Real nella gara vinta 3-1 con il Terragona. La società ha preso provvedimenti e per il barese, che aveva contestato il tecnico durante la gara, il futuro tra i galacticos appare sempre più problematico.
Cassano, secondo quanto pubblica la pagina web del Real, è stato temporaneamente allontanato dagli allenamenti della squadra di prima divisione per indisciplina, per la mancanza di rispetto nei confronti del tecnico, per cui si allenerà da solo fino a data da destinarsi. Allo stesso tempo sarà oggetto di una sanzione economica prevista dal regolamento interno al club. Sabato dopo la partita, nervoso per essere stato lasciato in panchina assieme a Ronaldo, nonostante il lungo riscaldamento a bordo campo, Cassano si sarebbe rivolto così contro l'allenatore: «È così che mi ripaghi? Io ti ho sempre difeso anche nei momenti più difficili. A E questo il modo di ringraziarmi, io che alla Roma sono sempre stato dalla tua parte?».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400