Cerca

Moto Gp - Il dottor Rossi cade... dal trono

Addio al mondiale per il pilota della Yamaha che nel GP di Valencia ha tentato invano la rimonta dopo una caduta al 5° giro. «Ecco dove ho sbagliato». È Hayden (Honda) il campione del mondo, anche se la corsa è stata vinta da Bayliss (Ducati) • Formula 1 - Schumacher super «tecnico» in Ferrari
Motociclismo mondiale - Nicky Hayden (Usa-Honda)  VALENCIA (SPAGNA) - Botti e fuochi d'artificio per festeggiare Nicky Hayden e Jorge Lorenzo, nuovi campioni del Mondo della classe MotoGP e 250 cc. Un risultato che scaturisce da un Gran Premio della Comunità Valenciana che ha avuto il suo momento topico al quarto giro della gara della MotoGP, quando un Rossi nervoso ed in affanno, nel tentativo di rimanere attaccato alla Honda di Casey Stoner e non perdere contatto con il platonicino di testa, scivolava in ingresso curva. Il pesarese riusciva a rialzare la sua gialla Yamaha iniziando una rimonta lunga 26 giri ma difficile da portare a termine. Questa volta per il «Dottore» non c'è stato niente da fare, ha chiuso tredicesimo racimolando solo tre punti, mentre Nicky Hayden, terzo dietro a due Ducati di un altro pianeta, ne conquistava 16, riacciuffando quel titolo mondiale che gli era sembrato perso al quarto giro della gara di estoril di due settimane prima. Alla fine il pilota del Kentucky è il nuovo numero uno della MotoGP, grazie ad una gara regolare, con sole due vittorie ad Assen e Laguna Seca ma con tanti piazzamenti ed un solo ritiro, quello del Portogallo. Rossi, invece, lasciato a piedi dalla sua Yamaha in due occasioni e messo fuori da una toccata di Elias in un'altra, nonostante cinque successi, paga una stagione iniziata male e poi ripresa con un finale esaltante dal secondo posto di Brno.
Col senno di poi, forse, possiamo dire che aver lasciato vincere Elias all'Estoril gli è costato l'ottavo titolo iridato. Ma Nicky Hayden non ha certo demeritato. Il suo non è un titolo iridato rubato, anzi, è stato lui a rischiare lo «scippo» il 15 ottobre, quando il compagno di squadra Dani Pedrosa l'ha tirato giù dopo solo 4 tornate. Nella giornata della consacrazione del ragazzo di Owensboro, prova di forza della Ducati, con la bella vittoria di Troy Bayliss. Il fresco campione del mondo della Superbike, chiamato dalla casa di Borgo Panigale a sostitire l'infortunato sete Gibernau, vince relegando in seconda posizione il pilota titolare, Loris Capirossi. Il campione di Borgo Rivola si consola con il terzo posto nella classifica finale della MotoGP, sopravanzando per un solo punto Marco Melandri, quinto dietro a Dani Pedrosa, penalizzato dal deterioramento della gomma posteriore.
Gran festa per Nicky Hayden e tutta la sua famiglia, presente al «Ricardo Tormo» e grande gioia anche per Jorge Lorenzo. Il pilota spagnolo del team Fortuna Aprilia chiude quarto, ma il suo rivale nella corsa al titolo della 250 cc., Andrea Dovizioso finisce dietro, al settimo posto. La gara vede il primo successo nella quarto di litro per il sanmarinese Alex De Angelis con l'Aprilia del team Aspar, davanti a quelle di Roberto Locatelli (Toth) e Hector Barbera (Fortuna). La giornata si era aperta con il successo di Hector Faubel nella classe 125 in sella alla Aprilia del team Aspar. secondo Mika Kallio (Ktm) che nel finale ha superato Sergio Gadea (Aspar Aprilia). Quarto il campione del mondo Alvaro Bautista.

L'ORDINE DI ARRIVO AL GRAN PREMIO DI VALENCIA

1. Troy Bayliss (Australia) Ducati 46:55.415
2. Loris Capirossi (Italia) Ducati 46:56.734
3. Nicky Hayden (USA) Honda 47:04.645
4. Dani Pedrosa (Spagna) Honda 47:07.480
5. Marco Melandri (Italia) Honda 47:11.721
6. Toni Elias (Spagna) Honda 47:12.805
7. Shinya Nakano (Giappone) Kawasaki 47:14.744
8. Kenny Roberts Jr. (USA) KR211V 47:18.589
9. Colin Edwards (USA) Yamaha 47:21.487
10. Carlos Checa (Spagna) Yamaha 47:23.609
11. John Hopkins (USA) Suzuki 47:24.779
12. Makoto Tamada (Giappone) Honda 47:25.122
13. Valentino Rossi (Italia) Yamaha 47:33.961
14. James Ellison (GB) Yamaha 48:15.428
15. Garry McCoy (Australia) Ilmor X3 +7 Laps

LA CLASSIFICA FINALE DEL MOTOMONDIALE 2006 - CLASSE GP

1. Nicky Hayden (USA) Honda 252
2. Valentino Rossi (Italia) Yamaha 247
3. Loris Capirossi (Italia) Ducati 229
4. Marco Melandri (Italia) Honda 228
5. Dani Pedrosa (Spagna) Honda 215
6. Kenny Roberts Jr. (USA) KR211V 134
7. Colin Edwards (USA) Yamaha 124
8. Casey Stoner (Australia) Honda 119
9. Toni Elias (Spagna) Honda 116
10. John Hopkins (USA) Suzuki 116
11. Chris Vermeulen (Australia) Suzuki 98
12. Makoto Tamada (Giappone) Honda 96
13. Sete Gibernau (Spagna) Ducati 95
14. Shinya Nakano (Giappone) Kawasaki 92
15. Carlos Checa (Spagna) Yamaha 75
16. Randy de Puniet (Francia) Kawasaki 37
17. Alex Hofmann (Germania) Ducati 30
18. James Ellison (Britagna) Yamaha 26
19. Troy Bayliss (Australia) Ducati 25
20. Jose Luis Cardoso (Spagna) Ducati 10
21. Kousuke Akiyoshi (Giappone) Suzuki 3
22. Garry McCoy (Australia) Ilmor X3 2

Classifica della classe 250 del gp di Valencia, 16ª e ultima prova del motomondiale

1. Alex De Angelis (Rsm/Aprilia) 108,135 km in 43:52.247 (media: 147,891 km/h)
2. Roberto Locatelli (Ita/Aprilia) a 4.524
3. Hector Barbera (Spa/Aprilia) 9.551
4. Jorge Lorenzo (Spa/Aprilia) 11.366
5. Alex Debon (Spa/Aprilia) 14.957
7. Andrea Dovizioso (Ita/Honda) 18.505

- Classifica finale

1. Jorge Lorenzo (Spa/Aprilia) 289 punti (campione)
2. Andrea Dovizioso (Ita/Honda) 272
3. Alex De Angelis (Rsm/Aprilia) 228
4. Hiroshi Aoyama (Gia/KTM) 193
5. Roberto Locatelli (Ita/Aprilia) 191

- Classifica costruttori

1. Aprilia 357 punti
2. Honda 290
3. KTM 205.

Classifiche della classe 125 del Gp di Valencia, 16ª e ultima prova del motomondiale

1. Hector Faubel (Spa/Aprilia), 96,12 km in 40:15.460 (media: 143,257 km/h)
2. Mika Kallio (Fin/KTM) a 1.764
3. Sergio Gadea (Spa/Aprilia) 1.938
4. Alvaro Bautista (Spa/Aprilia) 8.646
5. Lukas Pesek (Rce/Derbi) 8.673

- Classifica finale piloti

1. Alvaro Bautista (Spa/Aprilia) 338 punti (campione)
2. Mika Kallio (Fin/KTM) 262
3. Hector Faubel (Spa/Aprilia) 197
4. Mattia Pasini (Ita/Aprilia) 192
5. Sergio Gadea (Spa/Aprilia) 160

- Classifica costruttori

1. Aprilia 373 punti
2. KTM 267
3. Honda 170

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400