Cerca

Palasport di Brindisi quattro milioni da trovare

BRINDISI - L’approvazione per l'ampliamento del “PalaPentassuglia” c'è, ma i quattro milioni di euro necessari per l’intervento non sono immediatamente fruibili. Perché 2.067.211,11 euro diverranno esigibili solo dopo l’approvazione del rendiconto 2013 e per l’ulteriore somma di 1.932,788,89 euro dovrà essere acceso un mutuo “qualora le condizioni dell’ente lo consentissero”
Palasport di Brindisi quattro milioni da trovare
BRINDISI - L’approvazione della deliberazione n. 95 della Giunta comunale: «Interventi di ampliamento e riqualificazione funzionale del palazzetto dello sport comunale “PalaPentassuglia” sito in Contrada Masseriola. Atto di indirizzo» sulla quale ha espresso parere favorevole il dirigente del Settore ing. Gaetano Padula, restando in campo sportivo, equivale ad un tentativo (neanche tanto credibile) di allontanare la tensione che s’abbatte ogni giorno sul sindaco Cosimo Consales e la sua Giunta, sul problema palasport.

Intervento poco credibile - Secondo quanto riferito nella deliberazione i quattro milioni di euro necessari per l’intervento non sono immediatamente fruibili. Perché 2.067.211,11 euro diverranno esigibili solo dopo l’approvazione del rendiconto 2013; inoltre, per l’ulteriore somma di 1.932,788,89 euro dovrà essere acceso un mutuo “qualora le condizioni dell’ente lo consentissero, dall’avanzo di amministrazione che si attesterà nel rendiconto 2013”.

Quindi, allo stato, l’Amministrazione Consales non ha i soldi necessari per dare seguito alla realizzazione del progetto. Che, si badi bene, è solo alla prima fase: quella dell’idea. Perché non ci sono ancora gli atti tecnici necessari e propedeutici all’avvio delle procedure di gara. Non c’è studio di fattibilità, e dovrebbe ancora costituirsi un gruppo di lavoro composto da tecnici comunali, con il quale dovranno collaborare “specifiche competenze professionali esterne, necessarie per l’effettuazione dei rilievi delle indagini e degli studi specialistici (topografici, geotecnici, statici, ecc.)”.

Ed ancora: nella parte dispositiva dell’atto deliberativo, al terzo capoverso si legge: «Di dare mandato al Settore Edilizia scolastica e sportiva di inserire tale intervento nel redigendo Piano Triennale per la programmazione OO.PP. 2014-2016».

Quindi, allo stato cosa c’è di concreto se non una delibera?

È chiaro che non ci potrebbe essere, quindi, nessun accenno ai tempi di realizzazione dell’intero ampliamento. E quand’anche fossero stati individuati, si è chiesto, il sindaco Consales, dove la squadra di basket che milita in Lega A potrà giocare le gare interne di campionato? Perché è impensabile che, con un cantiere di lavoro aperto, nessun elemento esterno può frequentare l’area fino al completamento dell’opera.

Ecco il perché del tentativo della giunta Consales che non incanta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400