Cerca

Pallavolo/A1 maschile - La Prisma spreca due set di vantaggio

Nella sesta giornata, Taranto perde al tiebreak a Roma. Nel prossimo turno affronterà Treviso in casa (15 ottobre alle ore 18,15 in diretta su Sky Sport 2). In A2 uomini, derby al Castellana (3-2) dopo un match tiratissimo contro Taviano. Anche Modugno sconfitto al 5°. Ko netto per Bari a Bassano
M. ROMA VOLLEY-PRISMA TARANTO 3-2

M. ROMA: Mastrangelo 12, Henno, Savani 6, Tofoli, Gatin 5, Zaytsev, Molteni 15, Kooistra 34, Semenzato 5, N.e: Romero, Hernandez, Giretto. All. Roberto Serniotti.
PRISMA: Vicini (L), Pavan, De Palma, Patriarca 11, Castellano 3, Nuti 2, Vulin 12, Felizardo 9, Granvorka 12, Anderson 31. N.e: Ricciardello, Valdir. All. Vincenzo Di Pinto.
ARBITRI: Lavorenti di Livorno, Bartolini di Firenze.
NOTE: parziali 23-25, 21-25, 25-22, 27-25, 15-13. Durata set: 32', 30', 30', 40', 13' per un totale di 2 ore e 25 minuti. Roma: attacco 48%, muri vincenti 9, ace 4, battute sbagliate 20, ricezione positiva 61% (perfetta 48%). Taranto: attacco 48%, muri vincenti 10, ace 8, battute sbagliate 15, ricezione positiva 63% (perfetta 48%). Spettatori 1900. Mvp della gara Wytze Kooistra (M. Roma Volley).

Terzo tie-break di fila per la Prisma Taranto. Terzo punto in tre sconfitte, ma quanta rabbia per una gara che era ormai nelle mani dei rossoblù.
LA PARTITA - Parte bene la Prisma. I rossoblù costruiscono subito un primo minibreak portandosi sul 3-1 e mantenendo con il cambio palla i due punti di margine sino ad allungare 8-5 al primo timeout tecnico. La sospensione sembra portare alla squadra di Serniotti la marcia per rientrare subito in gara. Roma pareggia infatti sul 10-10 e sembra poter ribaltare il vantaggio. Ma la Prisma appare in serata, perchè scaccia indietro i capitolini portandosi sul 13-11. La gara si trasforma allora in un punto a punto, con i romani che si riportano avanti (18-17) ma con Taranto che è sempre in partita (20-21). I rossoblù gestiscono bene il vantaggio, incrementandolo e volando così verso la conquista del primo parziale.
Il secondo set conferma l'equilibrio che aveva contraddistinto il primo, ma dal 3-3 la M. Roma piazza un parziale di 3-0 che le consegna il primo vero tentativo di fuga. Il +3 (6-3 per Mastrangelo e compagni) è mantenuto fino alla pausa dell'8-5. La squadra di Di Pinto sembra riuscire a prendere le misure dell'avversario perché dopo l'aggancio arriva il sorpasso: 11-12. Che diventa 14-16 quando si va alla seconda pausa tecnica. Roma annusa il pericolo e rosicchia arrivando a -1 (20-21). La reazione di Taranto è però da grande squadra: nuovo break e secondo set portato a casa.
Roma a questo punto non può più sbagliare: gioca bene, ma Taranto semplicemente gioca meglio. Così l'iniziale equilibrio di 2-2 viene spezzato da uno spettacolare parziale di 6-1 in favore della Prisma. E il 3-8 manda le due squadre in panchina per il primo timeout. Ma la strada verso una vittoria clamorosa è ancora lunga, e il sestetto di Di Pinto se ne accorge quando Roma inizia lentamente a ridurre lo svantaggio: 6-9, 8-10. Secondo riposo del set e ancora gli ionici avanti: 13-16. Taranto tiene a freno le sfuriate nero-verdi e non cede ai tentativi romani: è ancora +4 con il 14-18, ma Roma dimezza lo svantaggio avvicinandosi sul 14-16. Ancora prisma avanti sul 14-18 e ancora M. Roma a riprovarci: 18-20. Il sestetto di Serniotti sente che la gara sta per scivolare via, così ecco l'ultimo tentativo che va in porto: aggancio sul 21-21 e sorpasso: 22-21 che diventa subito 23-21. L'occasione per Taranto vola via, Roma rientra in partita: 25-21.
Taranto deve allora ripartire daccapo. Le due squadre ripartono ormai da copione, all'insegna di un testa a testa che dura fino al 6-6.
Ancora pareggio sul 15-15 seguito dal 16-15 per i laziali. Alla ripresa Taranto sembra concentrata a voler conquistare il bottino pieno e il sorpasso (16-17) ne è un primo segnale. E invece è ancora altalena, perché la M. Roma, con un break di 4 punti a 0, costruisce un vantaggio importante: 20-17. I padroni di casa sembrano avere la strada spianata verso la conquista del tie-break, e invece Taranto ritorna a sperare pareggiando i conti sul 22-22. Un equilibrio che prosegue fino al 25-25, quando Roma rimanda tutto al tie-break.
Quella che sembrava una vittoria piena a portata di mano diventa invece una lotta per conquistare un punto in più dell'avversario. Taranto però non ha ancora alzato bandiera bianca, e si riavvicina sul 6-5. Il pareggio arriva sul 7-7, seguito dal vantaggio tarantino che cambia campo sull'8-7. Taranto prova allora a scattare, sgusciando sull'8-10. E invece Roma non cede, prima pareggiando sull'11-11 e poi riportandosi avanti: 12-11. Il punto di vantaggio viene mantenuto fino al 14-13: il primo match ball che basta per vincere una gara che era saldamente nelle mani della Prisma.
In serie A2 maschile, il derby del terzo turno va al Castellana, che ha battuto in casa il Taviano per 3-2. Dopo aver perso il primo set (29-31), i baresi hanno reagito (25-21, 25-13), ma hanno dovuto subire il ritorno dei salentini (21-25) prima di spuntarla al tiebreak (16-14). Finisce al 5° anche la gara di Cavriago, dove il Modugno esce sconfitto (25-20, 19-25, 24-26, 27-25, 14-16). Conquistato comunque il primo punto del torneo. Terza sconfitta secca per l'Arbasan Bari, che ha ceduto per 3-0 in casa del Bassano (21-25, 16-25, 20-25). Nel prossimo turno (domenica 15, ore 18) ancora un confronto interno per il Castellana contro Pineto. Gara casalinga per Bari contro il Cagliari. Trasferte per Modugno (a Bergamo) e Taviano (a Crema).

SERIE A1 MASCHILE - 6ª GIORNATA

Sisley Treviso - Acqua Paradiso Gabeca Mont. 3-0 (25-23, 25-23, 25-21)
Antonveneta PD - Bre Banca Lannutti CN 1-3 (22-25, 31-29, 22-25, 18-25)
Copra Berni Piacenza - Cimone Modena (9/10/2006 Ore 20:30)
Maggiora Latina - Marmi Lanza Verona 3-1 (20-25, 25-19, 27-25, 25-18)
Lube Banca Marche MC - Itas Diatec Trentino 3-2 (20-25, 25-19, 25-20, 18-25, 15-12)
Tonno Callipo Vibo Valentia - RPA-LuigiBacchi.it Perugia 1-3 (27-29, 28-26, 22-25, 17-25)
M.Roma Volley - Prisma Taranto 3-2 (23-25, 21-25, 25-22, 27-25, 15-13)

CLASSIFICA: RPA-LuigiBacchi.it Perugia 15, Bre Banca Lannutti CN 14, Sisley Treviso 12, Acqua Paradiso Gabeca Mont. 11, Maggiora Latina 10, Cimone Modena 10, Itas Diatec Trentino 10, Copra Berni Piacenza 9, M.Roma Volley 8, Prisma Taranto 8, Lube Banca Marche MC 7, Antonveneta PD 5, Tonno Callipo ViboValentia 3, Marmi Lanza Verona 1.
1 Incontro in meno: Cimone Modena, Copra Berni Piacenza;

PROSSIMO TURNO (15/10/2006 ore 18)

Bre Banca Lannutti CN-Tonno Callipo Vibo Valentia
Prisma Taranto-Sisley Treviso (18:15 diretta SKY Sport 2)
Itas Diatec Trentino-Copra Berni Piacenza
Maggiora Latina-Lube Banca Marche MC
Acqua Paradiso Gabeca Mont.-Antonveneta PD
RPA-LuigiBacchi.it Perugia-Cimone Modena
(16/10/2006 Ore 20.30 Diretta SKY Sport 2)
Marmi Lanza Verona-M.Roma Volley
(14/10/2006 Ore 18.15 Diretta SKY Sport 2)

SERIE A2 - 3ª GIORNATA

Fiorese Bassano - Abasan Bari 3-0 (25-21, 25-16, 25-20)
Mercatone Uno Pineto - Mail Service Corigliano 1-3 (26-28, 25-15, 29-31, 23-25)
Premier Hotels Crema - Monini Marconi Spoleto 3-0 (26-24, 25-15, 25-22)
Edilesse Cavriago - Modugno-Noicattaro 3-2 (20-25, 25-19, 26-24, 25-27, 16-14)
S.E.C. Isernia - Agnelli Metalli Bergamo 3-2 (27-25, 16-25, 25-22, 22-25, 15-12)
Sparkling Milano - Esse-Ti Carilo Loreto 3-1 (19-25, 25-16, 25-16, 25-12)
Codyeco S.Croce - Tiscali Cagliari 3-0 (25-14, 25-20, 25-22)
Materdomini Castellana - Salento d'amare Taviano 3-2 (29-31, 25-21, 25-16, 21-25, 16-14)

CLASSIFICA: Sparkling Milano 9, Premier Hotels Crema 9, Codyeco S.Croce
8, Fiorese Bassano 7, Materdomini Castellana 6, Mail Service Corigliano 6, Edilesse Cavriago 5, S.E.C. Isernia 5, Salento d'amare Taviano 4, Mercatone Uno Pineto 4, Agnelli Metalli Bergamo 3, Tiscali Cagliari 3, Esse-Ti Carilo Loreto 2, Modugno-Noicattaro 1, Monini Marconi Spoleto 0, Abasan Bari 0.

PROSSIMO TURNO (15/10/2006 Ore: 18.00)

Materdomini Castellana-Mercatone Uno Pineto
Agnelli Metalli Bergamo-Modugno-Noicattaro
Codyeco S.Croce-Esse-Ti Carilo Loreto
Premier Hotels Crema-Salento d'amare Taviano
Abasan Bari-Tiscali Cagliari
Mail Service Corigliano-Sparkling Milano
Monini Marconi Spoleto-Edilesse Cavriago
Fiorese Bassano-S.E.C. Isernia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400