Cerca

Alonso ipoteca il Mondiale di Formula 1

Lo spagnolo della Renault ha vinto il Gp del Giappone mentre Schumacher è stato costretto al ritiro dalla Ferrari per la rottura del motore. Nell'ultima gara in Brasile (22 ottobre) al leader basterà un punto. Le classifiche ad una gara dal termine: tra i Costruttori, il Cavallino a -9 dai francesi
Schumacher delusoSUZUKA (GIAPPONE) - Fernando Alonso ha vinto il GP del Giappone e approfittando del ritiro di Michael Schumacher (fermato dal motore ko della sua Ferrari mentre era al comando a 17 giri dal termine), passa al comando del Mondiale piloti con 10 punti di vantaggio sul tedesco ad una sola gara dal termine della stagione. Sul podio l'altra Ferrari di Felipe Massa, e la seconda Renault di Giancarlo Fisichella. Nei punti anche la Honda di Jenson Button, la McLaren-Mercedes di Kimi Raikkonen, le Toyota di Jarno Trulli e Ralf Schumacher e la BMW Sauber di Nick Heidfeld. La Renault guida anche la classifica dei Costruttori con 9 punti di vantaggio sulla Ferrari.

10 PUNTI VANTAGGIO PER ALONSO SU SCHUMI LO SPAGNOLO IPOTECA IL MONDIALE QUANDO MANCA SOLO IL GP BRASILE Fernando Alonso ha posto una seria ipoteca sulla conquista del suo secondo titolo mondiale consecutivo. Lo spagnolo vincendo il gp del Giappone mentre Michael Schumacher è stato costretto al ritiro per la rottura del motore. Alonso è così tornato in testa alla classifica del mondiale piloti con 126 punti, dieci di vantaggio su Michael Schumacher. Per lo spagnolo sarà sufficiente conquistare anche un solo punto nell' ultimo Gp della stagione, che si correrà in Brasile sul circuito di Interlagos il 22 ottobre.

ALONSO, UN GRANDE COLPO DI FORTUNA LO SPAGNOLO: IN BRASILE PENSERO' SOLTANTO AD ARRIVARE A PUNTI
Anche per Fernando Alonso è stata una «grande sorpresa» oggi a Suzuka l'uscita improvvisa di Michael Schumacher a causa di un guasto al motore della sua Ferrrari. «Un grande colpo di fortuna per noi e di sfortuna per loro» ha detto a caldo lo spagnolo.
Alonso non nasconde la sua soddisfazione per la vittoria, che definisce «totalmente inaspettata». «Prima della partenza anche un posto sul podio era un sogno per noi» ha ammesso il campione del mondo. «Comunque abbiamo sempre pensato che alla fine sarebbe stata decisiva l'ultima gara in Brasile» ha aggiunto Alonso.
«Per me quella in Brasile sarà una gara diversa dal solito - ha detto il pilota della Renault - La priorità non sarà quella di vincere, ma di arrivare alla fine ed in zona punti. Mi basta arrivare ottavo per avere il titolo. Se potrò dire la mia, chiederò alla squadra di fare scelte conservative».
Alonso su Renault in Giappone
SCHUMACHER: MONDIALE PILOTI E' FINITO
«Il mondiale piloti è finito, ma vogliamo lottare per la squadra e per il mondiale costruttori». Lo ha detto Michael Schumacher parlando in italiano ai microfoni.
La rottura del motore, la prima dal gp di Francia del 2000, è arrivata nel momento più sbagliato ma il tedesco pensa a difendere e sostenere la Ferrari. «La squadra è grande, i ragazzi sono i migliori che conosco - dice Schumacher - Sono molto soddisfatto di tutti, ingegneri e meccanici. Le gare sono così: vinciamo insieme e perdiamo insieme. Oggi eravamo primi ed abbiamo perso un motore. La formula 1 è così. Dobbiamo però restare orgogliosi di quello che abbiamo fatto. Dopo il gp del Canada avevamo 25 punti di ritardo. Nessuno credeva che potessimo rimontare ed invece lo abbiamo fatto».
Sul mondiale piloti però abdica: «E' finito, ma vogliamo combattere per la squadra». Una grande delusione? «No, non molto. Perchè la vita e le gare sono così».
In Brasile andrà con l'obiettivo del mondiale costruttori. «Per vincere quello dei piloti dovrei pensare di vincere mentre Alonso non dovrebbe finire la corsa: non è nella mia storia».

ORDINE D'ARRIVO IN GIAPPONE
Ordine d'arrivo del Gp
del Giappone, 17/a e penultima prova del mondiale di formula 1
(53 giri, km. 307,573):
1) Fernando Alonso (Spa/Renault) in 1h23'53413 alla media oraria di km. 219,983
2) Felipe Massa (Bra/Ferrari) a 16151
3) Giancarlo Fisichella (Ita/Renault) a 23900
4) Jenson Button (Gbr/Honda) a 34101
5) Kimi Raikkonen (Fin/McLaren-Mercedes) a 43596
6) Jarno Trulli (Ita/Toyota) a 46717
7) Ralf Schumacher (Ger/Toyota) a 48869
8) Nick Heidfeld (Ger/BMW Sauber) a 1'16095
9) Robert Kubica (Pol/BMW Sauber) a 1'16932
10) Nico Rosberg (Ger/Williams-Cosworth) a 1 giro
11) Pedro de la Rosa (Spa/McLaren-Mercedes) a 1 giro
12) Rubens Barrichello (Bra/Honda) a 1 giro
13) Robert Doornbos (Ola/Red Bull-Ferrari) a 1 giro
14) Vitantonio Liuzzi (Ita/Toro Rosso-Cosworth) a 1 giro
15) Takuma Sato (Gia/Super Aguri-Honda) a 1 giro
16) Tiago Monteiro (Por/MF1-Toyota) a 2 giri
17) Sakon Yamamoto (Gia/Super Aguri-Honda) a 3 giri
Giro più veloce: 14/o in 1'32676 alla media oraria di km.
225,572.

CLASSIFICHE PILOTI
1) Fernando Alonso (Spa) 126 punti
2) Michael Schumacher (Ger) 116
3) Felipe Massa (Bra) 70
4) Giancarlo Fisichella (Ita) 69
5) Kimi Raikkonen (Fin) 61
6) Jenson Button (Gbr) 50
7) Rubens Barrichello (Bra) 28
8) Juan Pablo Montoya (Col) 26
9) Nick Heidfeld (Ger) 23
10) Ralf Schumacher (Ger) 20
11) Pedro de la Rosa (Spa) 18
12) Jarno Trulli (Ita) 15
13) David Coulthard (Gbr) 14
14) Mark Webber (Aus) 7
15) Jacques Villeneuve (Can) 7
16) Robert Kubica (Pol) 6
17) Nico Rosberg (Ger) 4
18) Christian Klien (Aut) 2
19)Vitantonio Liuzzi (Ita) 1

CLASSIFICHE COSTRUTTORI
1) Renault 195 punti
2) Ferrari 186
3) McLaren-Mercedes 105
4) Honda 78
5) BMW Sauber 36
6) Toyota 35
7) Red Bull-Ferrari 16
8) Williams-Cosworth 11
9)Toro Rosso 1

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400