Cerca

Mercoledì 18 Ottobre 2017 | 04:11

Potenza in serie D festa rossoblù «Saremo sempre forti»

POTENZA - Il Rossoblu Potenza è in serie D. Esultano i 400 e passa tifosi che hanno seguito la squadra nella trasferta di Pietragalla. Intanto Gianni Occhinegro, azionista di maggioranza della squadra dice: «Il meglio deve ancora venire. Faremo un Potenza forte anche in serie D».
Potenza in serie D festa rossoblù «Saremo sempre forti»
POTENZA - «Il meglio deve ancora venire. Faremo un Potenza forte anche in serie D». Gianni Occhinegro, azionista di maggioranza del R. Potenza, non nasconde la sua emozione a conclusione della vittoriosa trasferta di Pietragalla che ha sancito la promozione dei rossoblù in serie D. «È stata una stagione esaltante - ha commentato - che ci riempie di soddisfazione. Una promozione meritata alla quale abbiamo sempre creduto. Il futuro? Stiamo lavorando da settimane per ridefinire le questioni interne sia a livello societario che la struttura di squadra. Vogliamo fare un serie D importante per questo la società è pronta a raddoppiare il proprio impegno». Parole che sanno di promessa per i tifosi del Potenza entusiasti di questo successo. «Ai tifosi - ha concluso Occhinegro - dico di starci vicini come in questo momento e le soddisfazioni arriveranno».

Felice, entusiasta, emozionato anche mister Camelia alla sesta vittoria in un campionato regionale. Due stagioni Pietragalla li portò fortuna con l’Atletico Potenza, ieri la storia si è ripetuta. «Ma questa vittoria - ha spiegato - ha un sapore più bello perchè non è fine a se stessa. C’è un futuro, un progetto solido e persone pronte a fare sacrifici per fare il bene del calcio a Potenza». Sul campionato solo certezze: «Ho sempre creduto -ha sottolineato Camelia - nelle qualità di questo gruppo, gli inserimenti di gennaio sono stati la ciliegina sulla torta e la vittoria la sua conseguenza». Nel momento della festa un pensiero di Camelia va anche all’Az Picerno degno avversario in campionato. «Hanno fatto un grandissimo campionato - ha concluso - è merito loro se abbiamo dovuto aspettare fino ad oggi per brindare alla promozione».

Commosso ma felice anche il presidente Antonello Grignetti, che ad agosto prese in mano le sorti del club, strappandolo dalla «morte» sportiva. «Dedico questa vittoria a mio padre Bruno e a mio zio Armando che per la prima volta mi portarono da piccolo a vedere una partita del Potenza eppoi al compianto presidente Pasquale Pietrafesa. Per me è un sogno che si realizza. Una gioia indescrivibile. Sapevo di avere una squadra forte. Dopo quattro partite ero convinto che avremo ottenuto la promozione. Poi con l’arrivo di Gianni Occhinegro abbiamo avuto anche quella tranquillità che ci serviva. Il futuro? Stiamo già lavorando. Io lascerò la presidenza ma rimarro in società con un altro ruolo che stabiliremo dopo la nascita della nuova Srl».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione