Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 00:33

Calcio/Serie A - La Roma in testa alla classifica

Batte l'Empoli (1-0) e scavalca l'Inter fermata a Cagliari (1-1). Il Milan (con il Siena) pareggia per la seconda volta senza reti (terza con la Champions League). Vittorie per Livorno (1-0 a Messina), Sampdoria (3-2 al Parma) e Fiorentina (3-0 al Catania). Udinese-Ascoli 0-0. Prossimo turno il 15 ottobre
Un gol di Montella consente alla Roma di battere con difficoltà l'Empoli e di portarsi in testa da sola, in attesa del posticipo Chievo-Palermo. I giallorossi approfittano del passo lento delle milanesi: l'Inter non va oltre il pari a Cagliari in rimonta, con un gol di Grosso, che sta tornando quello dei Mondiali, ma perde Crespo per infortunio; il Milan conferma i suoi problemi offensivi lasciandosi imporre il pari interno senza reti dal Siena.
La Roma scaccia quindi i fantasmi di Valencia, confermando che contro le cosiddette piccole (ma la squadra di Cagni all'Olimpico non ha certo sfigurato, confermando quanto di buono aveva fatto finora) non delude mai. Sull'onda di un calendario favorevole ora i giallorossi potrebbero tentare la fuga, e nel frattempo si confortano per aver ritrovato Montella, giocatore dato per disperso per lunghi mesi, tra la lunga fila di guai fisici e la ricaduta continua dell'infortunio alla spalla. Tra le poche note negative della Roma da campionato c'è il fatto che neppure l'avere una squadra da primato convince il pubblico delle grandi occasioni a tornare all'Olimpico: complice la giornata estiva, oggi allo stadio c'erano soli 35mila spettatori. L'impresa della giornata è il successo del Livorno sul campo del Messina di Bruno Giordano. La squadra siciliana era stata finora molto convincente e quella contro gli amaranto è una battuta d'arresto che brucia particolarmente. A propiziarla è stato un giocatore, quel Danilevicius entrato poco prima, che sta vivendo un ottimo momento.
Il Milan continua a deludere in attacco: recrimina sul gol annullato a Pirlo ("gli arbitri si sveglino», dice esplicito Kaladze) intanto però Gilardino è in crisi di gol e Ricardo Oliveira sembra tornato quello di Valencia, ovvero un bomber poco convincente. Ma vanno sottolineati anche in meriti del Siena, che in tre trasferte ha guadagnato 7 punti. Quanto all'Inter, si conferma squadra solida ma anche non troppo costante, ed in ogni caso Mancini, ad onta della rosa particolarmente folta, è stato penalizzato dalla assenze. Quella del tridente offensivo è apparso una scelta soprattutto obbligata, in ogni caso è durata solo mezz'ora, poi Crespo ha dovuto lasciare il posto a Solari. Per lui sospetto stiramento, e in questo caso una lunga assenza i cui effetti saranno attenuati dalla sosta per le nazionali.
Tre punti li hanno presi Fiorentina, che si è sbloccata dal complesso di dover vincere con un netto successo sul Catania (bene Toni e Jorgensen), e una ritrovata Sampdoria, beneficiata da un Parma sempre più deludente: la squadra di Pioli ha poca qualità, ha puntato forse troppo sui giovani e in questa stagione, se continua così, rischia grosso. Deludente l'Udinese: Galeone sostiene ancora che la sua squadra, se gioca con lo spirito giusto, può ambire a grandi cose, intanto però non è stata capace di battere un solido Ascoli, che ha pensato soprattutto a difendere lo 0-0 di partenza e torna a casa con qualche rimpianto per i due gol che gli sono stati annullati.

Risultati della 5ª giornata del campionato di calcio di serie A

a Bergamo: Atalanta-Reggina 1-1 (giocata sabato)
a Cagliari: Cagliari-Inter 1-1
a Firenze: Fiorentina-Catania 3-0
a Messina: Messina-Livorno 0-1
a Milano: Milan-Siena 0-0
a Roma: Roma-Empoli 1-0
a Genova: Sampdoria-Parma 3-2
a Torino: Torino-Lazio 0-4 (giocata venerdì)
a Udine: Udinese-Ascoli 0-0
Chievo-Palermo stasera alle 20,30

Classifica del campionato di calcio di serie A dopo la 5ª giornata (Chievo-Palermo alle 20,30)

Legenda: nell'ordine, squadra, punti, partite giocate, vinte, pareggiate, perse, gol fatti, gol subiti

Roma 12 5 4 0 1 10 2
Inter 11 5 3 2 0 10 7
Palermo 9 4 3 0 1 11 9
Messina 8 5 2 2 1 6 4
Udinese 8 5 2 2 1 6 4
Empoli 8 5 2 2 1 5 3
Siena 8 5 2 2 1 5 5
Livorno 8 5 2 2 1 4 4
Atalanta 6 5 1 3 1 4 3
Sampdoria 6 5 1 3 1 9 9
Catania 5 5 1 2 2 6 10
Milan 3 5 3 2 0 5 1
Cagliari 3 5 0 3 2 4 6
Ascoli 3 5 0 3 2 3 6
Torino 2 5 0 2 3 3 10
Chievo 1 4 0 1 3 5 8
Parma 1 5 0 1 4 3 11
Lazio -2 5 3 0 2 8 4
Reggina -10 5 1 2 2 7 9
Fiorentina -13 5 2 0 3 6 5

Penalizzazioni: Milan -8, Lazio -11, Fiorentina -19

CLASSIFICA CANNONIERI

4 RETI: Bianchi (1 rig.)(Reggina); Frick (Siena).

3 RETI: Toni (Fiorentina); Crespo (Inter); Oddo (2 rig.)(Lazio); Riganò (Messina); Delvecchio (Sampdoria).

2 RETI: Ventola (Atalanta); Suazo (1 rig.)(Cagliari); Corona, Mascara, Spinesi (Catania); Pellissier (Chievo); Saudati (1 rig.)(Empoli); Cambiasso (Inter); Danilevicius (1 rig.)(Livorno); Amauri, Corini (2 rig.), Di Michele (Palermo); Montella (Roma); Di Natale, Iaquinta (Udinese).

1 RETE: Bjelanovic, Brevi, Delvecchio, Perrulli (Ascoli); Loria, Zampagna (Atalanta); Colucci, Ferri (Cagliari); Brighi, Mandelli, Tiribocchi (Chievo); Almiron, Buscè, Vannucchi (Empoli); Dainelli, Jorgensen, Mutu (Fiorentina); Grosso, Ibrahimovic, Samuel, Stankovic (Inter); Makinwa, Mauri, Rocchi, Siviglia (Lazio); Bakayoko, C.Lucarelli (Livorno); Floccari, Cordova, Zanchi (Messina); Jankulovski, Inzaghi, Kakà (1 rig.), Oliveira, Seedorf (Milan); Barzagli, Biava, Bresciano, Simplicio, Tedesco (Palermo); Budan, Contini (1 rig.), Dessena (Parma); A.Lucarelli, Modesto, Giov.Tedesco (Reggina); Aquilani, De Rossi, Mancini, Okaka, Perrotta, Pizarro, Rosi, Taddei (Roma); Bonazzoli, Flachi, Franceschini, Terlizzi, Volpi (Sampdoria); Brevi, Chiesa (Siena); Comotto, Muzzi, Stellone (Torino); Asamoah, Felipe (Udinese).

PROSSIMO TURNO
SERIE A - 6ª GIORNATA DI ANDATA - 15/10 - ore 15

Ascoli - Livorno
Empoli - Fiorentina
Inter - Catania
Lazio - Cagliari
Palermo - Atalanta
Parma - Udinese
Reggina - Roma
Sampdoria - Milan
Siena - Milan
Torino - Chievo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione