Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 11:25

Calcio / Serie B - Treviso batte Lecce

Un rigore al 30° del 2° tempo ha fatto sfumare alla squadra di Zeman il sogno di agganciare la testa della classifica • Fra Bari e Vicenza pareggio a reti inviolate • I risultati della 4ª giornata • Il prossimo turno • La classifica marcatori
Calcio Lecce - Diamoutene TREVISO-LECCE 1-0 (0-0 dopo il 1° tempo)
• TREVISO (4-4-2) Avramov 6.5; Valdez 6, Cottafava 6.5, Viali 6.5, Giuliatto 7.5; Vascak 6, Baseggio 5.5, Gissi 6, Russotto 7 (33'st Muntasser sv); Fava 5 (46' st Maa Boumsong sv), Acquafresca 5 (8' st Beghetto 6.5).
In panchina: Montresor, Lorenzi, Baldi, Mallus.
Allenatore: Bortoluzzi 6
• LECCE (4-3-3) Benussi 6; Angelo 6.5, Diamoutene 5.5, Petras 6, Rullo 6; Giacomazzi 6.5, Juliano 6, Camorani 6 (4' st Vives 5.5); Babù 5.5 (33'st Tulli sv), Osvaldo 6, Valdes 5 (22'st Herzan 6).
In panchina: Rosati, Schiavi, Camisa, Mingozzi.
Allenatore: Zeman 6
• ARBITRO: Palanca di Roma 7
• RETE: 30' st Giuliatto (rig.)
• NOTE: serata fresca e umida, campo in buone condizioni Espulso Baseggio al 45' st per doppia ammozione. Ammoniti: Giuliatto, Benussi, Rullo, Baseggio, Viali, Gissi. Recuperi: 2'pt e 3'st.

TREVISO - Il Treviso resta la bestia nera di Zdenek Zeman. I trevigiani vincono grazie a un rigore trasformato da Giuliatto al 32' del secondo tempo nel primo posticipo della quarta giornata del campionato di serie B. Zeman deve ancora una volta inchinarsi: nello scontro diretto con la squadra veneta il tecnico boemo non ha mai vinto. Nella stagione 2003-04 Zeman, che allenava l'Avellino, ha incassato un 2-3 e un 1-2. Non era andata meglio alla squadra salentina: in quattro incontri aveva incassato tre sconfitte e un pareggio.
Bortoluzzi sceglie di mettere in formazione Acquafresca sacrificando nel primo tempo la punta Beghetto. La prima mezz'ora di gara è frizzante soprattutto per merito dei giallorossi. Zeman spinge il tridente Babù, Osvaldo, Valdes in sfondamento tanto da far guadagnare ben sei angoli per i giallorossi in soli 25 minuti. Il Treviso risponde con due punizioni, al 27' e al 29' ma l'estro di Viali e Giuliatto non è sufficiente per abbattere la barriera salentina.
Il Lecce torna in campo ancor più convinto della prima metà gara, squadra votata all'attacco senza lasciare punti di riferimento agli avversari. Ma il Treviso resiste e risponde verso la porta avversaria con incursioni insidiose di Russotto, Baseggio e Beghetto. Il Treviso riesce ad accelerare e a imporre la propria personalità come forse non aveva mai fatto in questo torneo. Il premio arriva su calcio di rigore quando al 31' del secondo tempo Beghetto viene brutalmente atterrato in area da Diamoutene.
Per il Treviso è il primo tiro dal dischetto dopo un anno. Calcia Giuliatto e batte Benussi. Per i veneti un successo che ripaga di amarezze recentissime (Brescia), per il Lecce una sconfitta che lascia spazio alla riflessione dopo le belle prove di avvio torneo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione