Cerca

Giovedì 19 Ottobre 2017 | 14:30

Calcio/Serie A - Inter, vittoria con il brivido

Avanti 4-0, subisce tre gol dal Chievo negli ultimi minuti. I neroazzurri in testa alla classifica da soli grazie anche alla sconfitta (2-0) del Palermo a Empoli. Roma travolgente: 4-0 a Parma. Gli altri risultati: Ascoli-Sampdoria 1-1, Lazio-Atalanta 1-0, Reggina-Torino 1-1, Siena-Cagliari 0-0
ROMA - E' durato soltanto quattro giorni il primato del Palermo e della Sicilia (anche col secondo posto del Messina). Nella domenica che dà il via a un'altra settimana di coppe europee, la squadra di Guidolin subisce il primo stop a Empoli finendo per la prima volta la gara senza segnare dopo ben tredici turni. La giornata storta dei rosanero è coincisa con la risalita dell'Inter al comando della classifica. Hernan Crespo festeggia nel migliore dei modi, con una doppietta, la sua 300/a partita in serie A. Ma la squadra di Roberto Mancini sul 4-0 rischia di subire una clamorosa beffa dal Chievo. I veronesi mettono paura ai nerazzurri con una tripletta in undici minuti: inizia Pellissier dal dischetto, poi le reti di Tiribocchi e Brighi. Prima c'erano stati anche i gol nerazzurri di Samuel e soprattutto di Stankovic, una staffilata imprendibile nel sette che merita la palma del gol più bello della giornata.
Ma le amnesie difensive della retroguardia nerazzurra hanno rischiato di nuovo di far perdere la voce a Mancini. La rimonta degli avversari si ferma a un gol dal pari (4-3), come era già accaduto a Firenze nella prima di campionato con la Fiorentina (dallo 0-3 al 2-3 con la doppietta finale di Toni): cinque gol in due partite e tutti nella ripresa.
Tiene il passo dei nerazzurri la Roma, che dopo il ko dell' Olimpico proprio con l'Inter, dilaga a Parma rifilando un poker agli emiliani. Montella spiana la strada ai giallorossi ritornando al gol dopo quasi un anno: con 135 reti in serie A l'aeroplanino stacca di nuovo Del Piero e può incrementare il suo primato dei bomber più prolifici profittando del fatto che il rivale juventino quest'anno è in B. Primo gol nella massima serie anche del baby Rosi: in quattro giornate i giallorossi hanno segnato con nove giocatori diversi. E anche questo è un altro dei record della squadra di Spalletti.
Con l'impresa di oggi l'Empoli fa un grosso balzo in classifica raggiungendo il Messina a otto punti. Per la squadra di Cagni secondo gol di Saudati. Non si sblocca la Sampdoria, i blucerchiati non vincono ormai da 17 turni. Ad Ascoli finisce 1-1 nella giornata dei Delvecchio: apre le marcature l'ex giallorosso Marco, che torna a segnare dopo un anno esatto, dopo quattro minuti arriva il pari firmato da Gennaro, suo omonimo blucerchiato. La Lazio, sempre a segno nelle ultime 15 partite, fa un altro passo avanti per scrollarsi di dosso il meno in classifica: all'Olimpico contro l'Atalanta arriva la seconda vittoria grazie al primo gol di Siviglia. Più difficoltosa invece il recupero della Reggina (ora è a -11), costretta al pari interno del Torino di Zaccheroni. Dopo Livorno-Milan di ieri l'altro 0-0 di giornata, in attesa del posticipo Udinese-Fiorentina, è Siena-Cagliari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione