Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 19:45

Bari calcio: venerdì i libri in tribunale per avvio fallimento

BARI – L'amministratore unico del Bari, Francesco Vinella, porterà venerdì 7 marzo al Tribunale di Bari i libri contabili della società, avviando la procedura di fallimento. Il dirigente del club, visibilmente provato dalle polemiche e dalle contestazioni dei tifosi degli ultimi giorni, ha convocato i giornalisti al San Nicola per dare l’annuncio e leggere una stringata nota
Bari calcio: venerdì i libri in tribunale per avvio fallimento
BARI – L'amministratore unico del Bari, Francesco Vinella, porterà venerdì 7 marzo al Tribunale di Bari i libri contabili della società, avviando la procedura di fallimento. Il dirigente del club, visibilmente provato dalle polemiche e dalle contestazioni dei tifosi degli ultimi giorni, ha convocato i giornalisti al San Nicola per dare l’annuncio e leggere una stringata nota.

"In qualità di amministratore unico e legale rappresentate dell’As Bari – è detto nella nota – comunico che in esecuzione della delibera assembleare del 24 febbraio provvederò venerdì prossimo 7 marzo al deposito del ricorso per dichiarazione di fallimento presso il Tribunale di Bari".

"Preciso – aggiunge - che nelle more della delibera assembleare la società è stata sottoposta a rituali controlli di monitoraggio da parte dell’Agenzia dell’Entrate per conto della Figc ed è a tutt'oggi interessata da verifica generale del medesimo ufficio". "Prendo questa decisione – afferma ancora – in adempimento dei miei obblighi di amministratore della delibera assembleare e con il rammarico di non aver potuto concludere una diversa procedura già concretamente avviata che avrebbe potuto garantire un migliore soddisfacimento e una migliore salvaguardia di quanti a vario titolo con impegno dedizioni e sacrificio sostengono le attività lavorative del Bari calcio".

L'avvio della procedura fallimentare renderà possibile il passaggio del titolo sportivo ad un altro gruppo imprenditoriale al fine di consentire, dopo l’aggiudicazione all’asta, l'iscrizione della squadra, entro il 30 giugno, ad un campionato professionistico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione