Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 19:03

Motomondiale - Rossi vince, Hayden è più vicino

Il campione del mondo si aggiudica il GP di Malesia in volata (battuto Capirossi, terzo Pedrosa) e riduce il distacco dal leader della classifica della classe MotoGP. Ora i punti di distacco sono 26. In 250 s'impone Lorenzo davanti a Dovizioso. In 125 Bautista batte Kallio e si allontana
SEPANG (MALESIA) - Valentino Rossi vince in Malesia la sua quinta gara della stagione e riduce ancora il suo gap su Nicky Hayden. Il leader del campionato del mondo possiede ormai soltanto ventisei punti di vantaggio sui suoi inseguitori. Protagonista di una brutta partenza, il Dottore ha avuto bisogno di pochi metri per balzare al comando con una sola staccata ma di diversi giri per avere la meglio sui due avversari che non lo hanno mai lasciato andare in fuga.
Stoico lo spagnolo della Repsol Honda che, indeciso fino all'ultimo se prendere parte o meno alla gara a causa dell'infortunio al ginocchio, ha stretto i denti fino all'ultimo giro recuperando tre punti su Hayden e dimostrando di avere carattere. Strepitoso Capirossi che non ha mai smesso di credere nella vittoria fino al rettilineo finale, puntando al bis dopo il successo datato 2005: il pilota emiliano viene premiato con il quarto posto in classifica a -43 dall'americano della Repsol Honda.
Al settimo giro, Rossi è tornato in testa prima che Pedrosa passasse a sua volta Capirossi e si impadronisse del secondo posto. Alla fine dell'ottavo giro, Capirossi ha ripassato Pedrosa mentre, dietro di loro, Hayden è andato largo; l'americano si è comunque mantenuto al quarto posto ma si è allora ritrovato minacciato da Casey Stoner e Sete Gibernau.
Con il passare dei giri, Dani Pedrosa ha iniziato a cedere terreno mentre Rossi e Capirossi si sono preparati per una spiegazione finale. All'undicesimo giro, Toni Elias è andato a terra, scivolando sull'angolo, mentre occupava la nona posizione davanti al suo compagno di squadra Marco Melandri.
Pedrosa si è ritrovato isolato in terza posizione, davanti al suo compagno di squadra ed a Gibernau. In testa, il duello che ha opposto Rossi e Capirossi si è acceso, fino all'ultima curva in cui, dopo essere andato largo, Loris ha ceduto definitivamente di fronte al suo amico.
Nelle 250cc Jorge Lorenzo si conferma protagonista assoluto vincendo la sua settima gara della stagione 2006, la seconda consecutiva. Lo spagnolo del team Fortuna Aprilia si è ancora una volta aggiudicato il duello contro Andrea Dovizioso su cui allunga in classifica generale portando a 12 le lunghezze di vantaggio. A favorire il leader della quarto di litro l'attacco portato da Alex De Angelis all'italiano su Honda: la battaglia tra i due gli ha infatti permesso di prendere il largo in tutta tranquillità dopo una prima parte di gara meno convincente del solito.
Infine nelle 125 Alvaro Bautista vola verso il titolo iridato inanellando a Sepang il suo sesto successo stagionale. Lo spagnolo su Aprilia ufficiale ha preceduto al traguardo Mika Kallio e Hector Faubel dominando la gara, interrotta dopo due giri per una brutta caduta che ha coinvolto i nostri Mattia Pasini e Andrea Iannone. Partito dalla pole, Bautista si è subito portato al comando in entrambe le frazioni e non ha mai concesso agli inseguitori la possibilità di avvicinarlo.

Ordine d'arrivo del gp di Malesia, 13/a prova del mondiale Motgp (21 giri, km. 116,508)

1) Valentino Rossi (Ita/Yamaha) in 43'07"829 alla media oraria di km. 162,077
2) Loris Capirossi (Ita/Ducati) a 0"849
3) Dani Pedrosa (Spa/Honda Repsol) a 3"863
4) Nicky Hayden (Usa/Honda Repsol) a 5"780
5) Sete Gibernau (Spa/Ducati) a 9"301
6) John Hopkins (Usa/Suzuki) a 11"081
7) Kenny Roberts Jr. (Usa/KR211V) a 11"838
8) Casey Stoner (Aus/Honda LCR) a 12"267
9) Marco Melandri (Ita/Honda Fortuna) a 15"019
10) Colin Edwards (Usa/Yamaha) a 19"909
11) Chris Vermeulen (Aus/Suzuki) a 24"371
12) Carlos Checa (Spa/Yamaha) a 30"884
13) Randy De Puniet (Fra/Kawasaki) a 36"335
14) Makoto Tamada (Gia/Honda Konica) a 48"777
15) Alex Hoffmann (Ger/Ducati Pramac) a 59"081
16) James Ellison (Gbr/Yamaha Tech 3) a 1'05"787
17) Josè Luis Cardoso (Spa/Ducati Pramac) a 1'37"862

Classifica generale classe Motogp (13 gare su 17)

1) Nicky Hayden (Usa) 214 punti
2) Dani Pedrosa (Spa) 192
3) Valentino Rossi (Ita) 188
4) Loris Capirossi (Ita) 171
5) Marco Melandri (Ita) 168
6) Casey Stoner (Aus) 109
7) Kenny Roberts Jr. (Usa) 101
8) Colin Edwards (Usa) 96
9) John Hopkins (Usa) 93
10) Shinya Nakano (Gia) 75
11) Sete Gibernau (Spa) 69
Makoto Tamada (Gia) 69
13) Chris Vermeulen (Aus) 66
14) Toni Elias (Spa) 64
15) Carlos Checa (Spa) 58
16) Randy De Puniet (Fra) 26
17) Alex Hoffmann (Ger) 22
18) James Ellison (Gbr) 20
19) Josè Luis Cardoso (Spa) 8

Ordine d'arrivo del gp di Malesia, 12/a prova del mondiale classe 250 (20 giri, km.
110,960)

1) Jorge Lorenzo (Spa/Aprilia) in 43'15"499 alla media oraria di km. 153,903
2) Andrea Dovizioso (Ita/Honda) a 5"428
3) Alex De Angelis (Rsm/Aprilia) a 10"225
4) Yuki Takahashi (Gia/Honda) a 25"669
5) Roberto Locatelli (Ita/Aprilia) a 31"152
6) Shuhei Aoyama (Gia/Honda) a 39"936
7) Sylvain Guintoli (Fra/Aprilia) a 50"672
8) Marco Simoncelli (Ita/Gilera) a 1'06"107
9) Aleix Espargaro (Spa/Honda) a 1'06"556
10) Jules Cluzel (Fra/Aprilia) a 1'17"868
14) Luca Morelli (Ita/Aprilia) a 2'24"623
18) Alessio Palumbo (Ita/Aprilia) a 1 giro

Classifica generale classe 250 (12 gare su 16)

1) Jorge Lorenzo (Spa) 224 punti
2) Andrea Dovizioso (Ita) 212
3) Alex De Angelis (Rsm) 147
4) Yuki Takahashi (Gia) 146
5) Roberto Locatelli (Ita) 138
6) Hiroshi Aoyama (Gia) 132
7) Hector Barbera (Spa) 111
8) Sylvain Guintoli (Fra) 82
9) Marco Simoncelli (Ita) 70
10) Shuhei Aoyama (Gia) 68
15) Manuel Poggiali (Rsm) 31
16) Andrea Ballerini (Ita) 22
18) Alex Baldolini (Ita) 20
24) Franco Battiani (Ita) 7
28) Luca Morelli (Ita) 2

Ordine d'arrivo del gp di Malesia, 12/a prova del mondiale classe 125 (20 giri, km.
66,576)

1) Alvaro Bautista (Spa/Aprilia) in 26'52"154 alla media oraria di km. 148,666
2) Mika Kallio (Fin/KTM) a 3"577
3) Hector Faubel (Spa/Aprilia) a 9"904
4) Julian Simon (Spa/KTM) a 9"974
5) Joan Olive (Spa/Aprilia) a 11"551
6) Sergio Gadea (Spa/Aprilia) a 11"588
7) Mattia Pasini (Ita/Aprilia) a 13"157
8) Gabor Talmacsi (Ung/Honda) a 13"198
9) Lukas Pesek (Cec/Derbi) a 13"934
10) Nicolas Terol (Spa/Derbi) a 15"004
11) Fabrizio Lai (Ita/Honda) a 19"568
15) Simone Corsi (Ita/Gilera) a 41"849
16) Federico Sandi (Ita/Aprilia) a 41"917
19) Roberto Tamburini (Ita/Aprilia) a 48"480
24) Michele Pirro (Ita/Honda) a 54"614
25) Roberto Lacalendola (Ita/Aprilia) a 1'07"132

Classifica generale classe 125 (12 gare su 16)

1) Alvaro Bautista (Spa) 255 punti
2) Mika Kallio (Fin) 181
3) Mattia Pasini (Ita) 156
4) Sergio Gadea (Spa) 143
5) Hector Faubel (Spa) 139
6) Lukas Pesek (Cec) 109
7) Thomas Luthi (Svi) 94
8) Gabor Talmacsi (Ung) 89
9) Joan Olive (Spa) 79
10) Simone Corsi (Ita) 72
11) Fabrizio Lai (Ita) 61
15) Raffaele De Rosa (Ita) 28
18) Lorenzo Zanetti (Ita) 15
Andrea Iannone (Ita) 15

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione