Cerca

Calcio - Vendetta francese. Cassano molto in ombra

La Francia ha battuto l'Italia 3-1 (2-1) nella partita di qualificazione a Euro 2008 valevole per il girone B. Reti di Govou (2), Henry e Gilardino. Il ct Donadoni: «Non è andata bene, abbiamo subito un gol che ci ha creato difficoltà ma loro erano più freschi e arrivavano prima di noi»
Francia-ItaliaFRANCIA-ITALIA 3-1

FRANCIA (4-4-2): Coupet; Sagnol, Thuram, Gallas, Abidal; Ribery (43' st Saha), Makelele, Vieira, Malouda; Henry, Govou (30' st Wiltord).
In panchina: Landreau, Boumsong, Clerc, Givet, Diarra.
Allenatore: Domenech
ITALIA (4-4-2): Buffon; Zambrotta, Cannavaro, Barzagli, Grosso; Semioli (9' st Di Michele), Pirlo, Gattuso, Perrotta; Gilardino (42' st De Rossi), Cassano (28' st Inzaghi).
In panchina: Abbiati, Oddo, Dainelli, Delvecchio.
Allenatore: Donadoni
ARBITRO: Fandel (Germania)
RETI: 2' pt Govou, 17' pt Henry, 20' pt Gilardino, 10' st Govou

NOTE: Ammoniti: Cannavaro, Henry, Perrotta, Gilardino, Grosso. Angoli: 5-4 per la Francia. Recuperi: 1' pt e 4' st.

PARIGI - La Francia ha battuto l'Italia 3-1 (2-1) nella partita di qualificazione a Euro 2008 valevole per il girone B.
I GOL:
2' pt: al primo calcio d'angolo Henry batte e ribalta il fronte, il pallone arriva sulla fascia opposta a Gallas in fuorigioco: il cross scavalca tutta la difesa azzurra e pesca a destra Govou, il cui destro al volo trafigge Buffon mentre chiama l'off side. 19' pt: Malouda tira una gran botta da 35 metri, Buffon respinge di pugno scomposto: Henry piomba da sinistra, cambia piede e di destro lo batte con una deviazione di Gilardino.
21' pt: punizione di Pirlo decentrata dalla destra, a centro area si infila Gilardino che di testa gira a rete.
11' st: Sagnol crossa in verticale da quaranta metri, a palla ferma e indisturbato, Govou salta sul dischetto e anticipa di testa Cannavaro, che rimedia anche un'involontaria testata.

DONADONI: «CI VOLEVA PIU' CONVINZIONE»
«Non mi interessa il paragone con l'altra partita, quella del Mondiale. Oggi non è andata bene, abbiamo subito un gol che ci ha creato difficoltà ma loro erano più freschi e arrivavano prima di noi». Roberto Donadoni è sereno nell'analisi della sconfitta azzurra contro la Francia. Il ct della Nazionale aggiunge: «Conteranno le prossime due partite - spiega - ma spero che la condizione sarà migliore. Cercheremo di vincerle entrambe. Si può giocare bene o male ma ci vuole un po' più di convinzione, qualcuno era titubante e questo lo abbiamo pagato. Il primo gol era in fuorigioco e quando vai sotto così non parti chiaramente avvantaggiato».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400