Cerca

Fascetti: «Non alleno più perché non ne ho più voglia»

L'ex allenatore del Bari: «Quello che dovevo dare l'ho dato. In un mestiere che alla base ha il divertimento, se si pensa di andare al campo senza entusiasmo è meglio rimanere a casa». Pronostico sul campionato di A: «Inter campione d'Italia. Se non vince lo scudetto quest'anno si può sparare»
ROMA - «Perché non alleno più? Perché non ho più voglia». Eugenio Fascetti, intervenuto a «Radio Radio», spiega perché ha deciso di mettere fine alla sua carriera da allenatore. «Quello che dovevo dare l'ho dato - racconta - In un mestiere che alla base ha il divertimento, se si pensa di andare al campo senza entusiasmo è meglio rimanere a casa». Fascetti fa poi una previsione sul prossimo campionato, pronosticando Roma e Udinese rispettivamente al terzo e quarto posto, il Milan secondo e l'Inter campione d'Italia. «Se non vince lo scudetto quest'anno si può sparare», conclude l'ex allenatore di Lazio e Bari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400