Cerca

Basket: Brindisi batte Venezia e resta in vetta

BRINDISI – Brindisi batte Venezia ancora una volta, dieci giorni dopo i quarti di finale in Coppa Italia: dieci i punti di distacco fra le due squadre che consentono ai pugliesi di proseguire il proprio cammino in campionato da capolista grazie a una prova superlativa di Jerome Dyson, con 25 punti, 34 di valutazione. L'avvio di gara è equilibrato: Venezia punisce da tre punti..
Basket: Brindisi batte Venezia e resta in vetta
BRINDISI – Brindisi batte Venezia ancora una volta, dieci giorni dopo i quarti di finale in Coppa Italia: dieci i punti di distacco fra le due squadre che consentono ai pugliesi di proseguire il proprio cammino in campionato da capolista grazie a una prova superlativa di Jerome Dyson, con 25 punti, 34 di valutazione.

L'avvio di gara è equilibrato: Venezia punisce da tre punti la difesa di Brindisi, più concreta nell’area colorata. Dyson prende in mano la squadra, disegnando assist per Ron Lewis che in un paio di occasioni infiamma il pubblico del PalaPentassuglia (18-15). La Reyer resta in scia, grazie ad Andre Smith. L’equilibrio persiste anche nel secondo quarto. Una tripla di Taylor riporta in vantaggio i lagunari, riacciuffati subito dai padroni di casa che con Todic e Dyson fissano il massimo vantaggio sul più 13 (49-36), limato prima dell’intervallo lungo da una tripla di Linhart.

Terzo quarto da dimenticare per l’Enel: Venezia entra in campo con maggiore determinazione e rosicchia tutto il tesoretto accumulato dai biancoazzuri fino a quel momento. La Reyer raggiunge la parità a quota 58 prima che Dyson, con un paio di canestri acrobatici e una tripla, torni a rompere l’equilibrio del match. James e Campbell lo imitano dall’arco firmando il più 10 (76-66). Il gap che Brindisi riuscirà a gestire fino al termine della gara contro una Venezia sfiduciata e gravata di falli.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400