Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 14:46

Basket, Brindisi supera Roma ed è in testa

BRINDISI - L'Acea Roma cade a Brindisi e perde il primato, l'Enel Basket invece lo mantiene superando la prova del fuoco dopo la disfatta di Milano. Dieci i punti di distacco fra le due squadre (72-62), grande spettacolo nell'ultimo quarto dinanzi a una platea d'eccezione: c'era il presidente della Fip, Gianni Petrucci, in prima fila anche la tennista brindisina Flavia Pennetta, reduce dal suo ottimo Australian Open. I primi tre quarti sono nervosi. Basse le percentuali al tiro, molti gli errori e le palle perse da entrambe le squadre in campo. Il primo quarto si apre con due triple messe a segno da Roma e subito uno svantaggio di 6 punti da recuperare
Basket, Brindisi supera Roma ed è in testa
BRINDISI - L'Acea Roma cade a Brindisi e perde il primato, l'Enel Basket invece lo mantiene superando la prova del fuoco dopo la disfatta di Milano. Dieci i punti di distacco fra le due squadre (72-62), grande spettacolo nell'ultimo quarto dinanzi a una platea d'eccezione: c'era il presidente della Fip, Gianni Petrucci, in prima fila anche la tennista brindisina Flavia Pennetta, reduce dal suo ottimo Australian Open. I primi tre quarti sono nervosi. Basse le percentuali al tiro, molti gli errori e le palle perse da entrambe le squadre in campo. Il primo quarto si apre con due triple messe a segno da Roma e subito uno svantaggio di 6 punti da recuperare.

Ci pensa Dyson, in campo nonostante non al massimo della condizione, a ridurre la distanza. Poi Chiotti, che guadagna due importanti rimbalzi. Il punteggio del tempino è 19-18. Secondo quarto da dimenticare per i pugliesi, che non hanno potuto contare sull'apporto capitan Bulleri, infortunato, ma comunque in panchina: nei primi cinque minuti l'Enel riesce a segnare solo 5 punti, Roma 4. Allo scadere del quarto sono 9 a 10, il punteggio è di 28 pari. In apertura di terzo quarto Hosley fa il suo quarto fallo. Lewis, primo giocatore in doppia cifra porta i biancoazzurri a più 5. Si chiude 48-42. Il quarto quarto è quello decisivo.

Zerini, determinante in difesa per Brindisi, commette il quinto fallo ed è costretto a lasciare il parquet. James prende per mano la squadra: è una sua stoppata a due minuti dalla fine a garantire ai padroni di casa il massimo vantaggio. Roma non rientra in gara. Ancora una vittoria casalinga, quindi, al termine di una «partita difficile e rognosa», come ha sottolineato coach Bucchi, per Brindisi che tiene la vetta insieme a Cantù in attesa del risultato di Varese -Milano che scenderanno in campo domani alle 20-30.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione