Cerca

Nuoto - Italia d'oro nei 50 rana e nella 4x200 sl agli Europei

Terrin vince la gara breve ex aequo con l'ucraino Ligosor (tempo di 27"48). Primo posto e record europeo per la staffetta composta da Rosolino, Berbotto, Cassio e Magnini. Terzo posto a sorpresa per Benedetti e Dell'Uomo nei tuffi, piattaforma sincro (prima medaglia azzurra nella specialità)
Alessandro TerrinBUDAPEST (UNGHERIA) - Italia d'oro agli Europei di nuoto di Budapest. Arrivano due medaglie pregiate. Alessandro Terrin ha vinto nei 50 rana maschili. Titolo ex aequo per l'azzurro con l'ucraino Oleg Lisogor, con il tempo di 2748. Bronzo allo sloveno Markic. «Penso di avere fatto una gara quasi perfetta, perché alla fine la piastra l'ho solo sfiorata». Il ventunenne veneziano di Dolo, tesserato per le Fiamme Gialle, giudica così la sua prestazione. «Dopo le semifinali, oggi ripartivamo tutti alla pari ed io ero ancora più motivato del solito perché avevo percepito un certo timore degli altri nei miei confronti», ha detto Terrin alla Rai alla fine della sua gara. «L'arrivo però non è stato perfetto, mi sono trovato a dovere allungare la bracciata e credo sarebbe stata più opportuna un'altra scelta. Ma a metà gara ero già più avanti del solito e ci ho creduto fino alla fine. E' stupendo, quando ho visto il tabellone non ci credevo».

In chiusura del programma del nuoto è poi arrivato il trionfo della staffetta 4x200 stile libero maschile. Rosolino, Berbotto, Cassio e Magnini hanno anche stabilito il nuovo record europeo. Con il tempo di 7'0960 hanno superato la Gran Bretagna (David Carry, Simon Burnett, Andrew Ungter e Ross Davenport in 7'1163) e la Grecia (Andreas Zisimos, Georgios Demetis, Dimitrios Manganas e Nikolaos Xylouris in 7'1667).

Nuoto tuffi sincro - Michele Benedetti e Francesco DellMichele Benedetti e Francesco Dell'Uomo hanno conquistato la medaglia di bronzo nei tuffi, piattaforma sincro. Gli azzurri, che hanno totalizzato 435,12 punti, sono stati preceduti dalla coppia russa Dobroskok/Galperin, oro con 469,30, e da quella tedesca Klein/Meyer, argento con 447,96. «Nessuno ci sperava forse, ma noi ci credevamo anche se sapevamo che sarebbe stata difficile». Dell'Uomo commenta così, al microfono della Rai, il bronzo vinto nella piattaforma sincronizzata con Michele Benedetti. Si tratta della prima medaglia ottenuta dall'Italia in questa disciplina. «Siamo felicissimi, abbiamo fatto quello che potevamo - ha aggiunto ancora Dell'Uomo - siamo riusciti a stare tranquilli fino all'ultimo». Decisiva la concentrazione dei due azzurri nei momenti più importanti della gara: «Abbiamo lavorato molto bene - ha spiegato Benedetti - si è visto soprattutto quando nel tuffo e mezzo rovesciato siamo riusciti a partire perfettamente coordinati».

Questo l'ordine di arrivo della gara maschile dei 50 rana agli Europei di nuoto di Budapest

1. Alessandro Terrin (Ita) 2748
1. Oleg Lisogor (Ukr) 2748
3. Matjaz Markic (Slo) 2787
4. Roman Sludnov (Rus) 2798
5. James Gibson (Gbr) 2804
6. Mihaly Flaskay (Ung) 2807
7. Darren Mew (Gbr) 2820
8. Martin Gustavsson (Sve) 2825.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400