Cerca

Venerdì 20 Ottobre 2017 | 20:03

Bari-calcio, contatti per la cessione e spunta gruppo russo

BARI -Una missione a tempo (scadrà a febbraio) e due contatti in corso con gruppi interessati a investire nel Bari: per superare la crisi del club pugliese che naviga nelle zone basse della classifica di B, la famiglia Matarrese detentrice del 90% delle quote sociali, ha dato mandato a Gianluca Paparesta, club manager, di riscontrare proposte e contatti per poi intavolare una trattativa per la cessione. Sui gruppi che si sono fatti avanti c'è grande riserbo da parte dei dirigenti: allo stato proseguono i contatti con una cordata italiana (c'è stato anche un incontro a cui ha preso parte Antonio Matarrese a Londra) e una russa
Bari-calcio, contatti per la cessione e spunta gruppo russo
BARI -Una missione a tempo (scadrà a febbraio) e due contatti in corso con gruppi interessati a investire nel Bari: per superare la crisi del club pugliese che naviga nelle zone basse della classifica di B, la famiglia Matarrese detentrice del 90% delle quote sociali, ha dato mandato a Gianluca Paparesta, club manager, di riscontrare proposte e contatti per poi intavolare una trattativa per la cessione.

Paparesta, dopo una conferenza stampa prenatalizia, ha scelto di proseguire nella sua esplorazione lontano dai riflettori, opzione giustificata con la volontà di non creare aspettative nella piazza sportiva. La sua missione ha però un limite temporale, perchè entro la metà di febbraio l’ex arbitro è intenzionato a tirare le somme con i Matarrese al fine di accorciare i tempi – se ci dovesse essere un acquirente interessato – per un possibile passaggio di consegne o per un affiancamento nella gestione.

Sui gruppi che si sono fatti avanti c'è grande riserbo da parte dei dirigenti di via Torrebella: allo stato proseguono i contatti con una cordata italiana (c'è stato anche un incontro a cui ha preso parte Antonio Matarrese a Londra) e una russa. Nella sede del club trapela solo la volontà di evitare trattative mediatiche (come per le querelle con Barton e Montemurro) e di superare la fase di autogestione finanziaria: a metà gennaio e a febbraio sono in arrivo le scadenze tributarie e il pagamento degli stipendi che richiederanno risorse fresche per scongiurare sanzioni e possibili ulteriori penalizzazioni (il Bari è partito in classifica con -3).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione