Cerca

Domenica 22 Ottobre 2017 | 08:30

Motonautica - Gallipoli, s'incendia la barca di Panatta

L'ex campione del mondo, che conduceva "Thuraya" insieme con Castellani e Giannoni, costretto a gettarsi in mare insieme con i due colleghi. L'imbarcazione è andata a fuoco, al largo di Lido San Giovanni, nel corso delle prove libere del campionato "PowerboatP1" (sabato e domenica si gareggia)
GALLIPOLI (LECCE) - Un incendio ha provocato gravi danni all'imbarcazione 'Thurayà dell'ex campione del mondo di motonautica 'PowerboatP1' Adriano Panatta, che la conduce assieme a Claudio Castellani e Raffaele Giannoni. L'ex tennista è illeso e se l'è cavata solo con un grande spavento.
L'incidente si è verificato nel pomeriggio al largo di Lido San Giovanni, a Gallipoli, nel corso delle prove libere del campionato che vedrà le imbarcazioni competere domani e dopodomani nello specchi d'acqua al largo della città salentina. Panatta e le altre due persone a bordo si sono gettate in mare e sono state subito soccorse da unità navali di appoggio degli organizzatori.
L'incendio è stato provocato probabilmente da un corto circuito: ha preso fuoco la parte superiore e la poppa dell'imbarcazione, che quasi certamente non parteciperà alla gara di domani.
Sul luogo dell'incidente sono intervenute tre motovedette della Guardia costiera di Gallipoli e altre unità navali della Guardia di finanza, oltre a mezzi navali di altre Forze di polizia che si sono attivati per impedire lo sversamento in mare del carburante. L'imbarcazione di Panatta viene ora trainata in porto.
La 'Thurayà è una delle venti barche iscritte al mondiale di motonautica 'PowerboatP1': in categoria 'Evolution' il testa a testa per la leadership è tra Keracoll (a 560 punti), Thuraya (420) e Osg Donzi (330).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione