Cerca

Mercoledì 18 Ottobre 2017 | 16:57

Tennis, vela, basket e volley ecco gli Oscar della Puglia

Tutti i protagonisti di un anno memorabile che ci hanno fatto piangere, emozionare e gioire. Roberta Vinci e la rinascita per Flavia Pennetta; l'Enel Basket Brindisi che continua a stupire; tutti pazzi per il volley Molfetta; D'armiento lo sciabolatore foggiano; Andrea Pellegrino tra i migliori del tennis azzurro; Simone Ferrarese nelle top ten di match race; daniele Greco con il suo salto più lungo; un anno storico per il Baseball club Foggia; Elena di Liddo la farfalla biscegliese; Michele Pirro pilota di San giovanni Rotondo
Tennis, vela, basket e volley ecco gli Oscar della Puglia
UNO - Lo scettro della classifica mondiale di doppio per Roberta Vinci, la rinascita per Flavia Pennetta. Per la 30enne tarantina ancora un anno da incorniciare. In doppio con Sara Errani ha vinto gli Australian Open, Doha e Parigi indoor, condividendo con la bolognese la vetta della graduatoria. In singolare (trionfi a Palermo e Katowice) ha raggiunto il suo record al numero 11 del mondo. Per la 31enne brindisina, che a metà stagione era oltre la 150ª posizione, uno straordinario US Open: si è fermata solo in semifinale, sconfitta 6-2 6-2 dalla bielorussa Victoria Azarenka. Un exploit che l’ha fatta risalire al numero 29.Angelo Loreto.

DUE - Continua a guardare tutti dall’alto in basso. Il campionato dell’Enel Basket Brindisi continua a stupire. Squadra rivelazione, quella pugliese, pur nella discontinuità delle prestazioni che a volte fanno impazzire i tifosi (3mila gli abbonati). Brindisi, capitale europea dello sport, non poteva avere miglior biglietto da visita. PalaPentassuglia sempre zeppo come un uovo e Bucchi boys pronti a volare ancora più in alto. La favola della «stella del Sud», fino a due anni fa in Lega Due, continua. E le ragazze della Futura Basket, neo promossa in A2, ripercorrono le orme dei colleghi.

TRE - Tutti pazzi per il volley. Molfetta, con la promozione in A1 maschile dell’Exprivia, si diverte. PalaPoli strapieno (se fosse più grande il risultato non cambierebbe) e serate magiche garantite. Applausi sul campo e fuori, grazie alla oculata gestione societaria che consente di guardare con fiducia il futuro. Il rischio è sempre quello che i costi di gestione facciano saltare il banco. In tema di volley non si può dimenticare l’appuntamento dell’anno prossimo con i Mondiali femminili a Bari. Un premio all’impegno di tutto il movimento in crescita qualitativa e quantitativa.

QUATTRO - Nel 2013 della scherma ha brillato la stella dello sciabolatore foggiano Francesco D’Armiento. Classe ’94, cresciuto nel Circolo Dauno, D’Armiento ha iniziato l’anno confermandosi, a febbraio, campione italiano Giovani. Poi gli exploit internazionali: a marzo ha conquistato il bronzo individuale e l’oro a squadre agli Europei Giovani di Budapest; ad aprile, ai Mondiali Giovani in Croazia, ha collezionato un bronzo individuale ed un argento a squadre; infine, ha ottenuto un argento a squadre, a luglio, anche alle Universiadi di Kazan, in Russia. Medaglie che gli hanno spalancato le porte del gruppo sportivo delle Fiamme Gialle, che a novembre ha tesserato il 19enne sciabolatore.

CINQUE - È considerato all’unanimità uno tra i migliori prospetti del tennis azzurro. Che fosse dotato di un talento non comune, Andrea Pellegrino, era parso chiaro già nel 2011, quando aveva conquistato il titolo nazionale under 14 sia nel singolare sia nel doppio.Ma la grande popolarità gli è piombata addosso quest’anno col trionfo al Torneo Avvenire di Milano, una delle principali competizioni under 16 del pianeta. In precedenza erano arrivati altri tre successi internazionali di categoria: a Milovice, in Repubblica Ceca, e due volte a Kramfors, in Svezia, prima sul cemento, poi sulla terra. Pellegrino, sbocciato sui campi dello Sporting Bisceglie è attualmente in forza all’Angiulli Bari.

SEI - È entrato nella top ten dei migliori specialisti mondiali di match race. Simone Ferrarese, 25 anni, ha trascorso un anno da incorniciare. Infatti, l’atleta del Cv Bari in mezzo mondo. Tre le perle da ricordare: la storica vittoria della Congressional Cup in California, il titolo di vice campione all’Europeo di match race ed il terzo posto alla Stena Match Cup, tappa del circuito globale World match racing Tour. Adesso Simone si sta dedicando al Finn, specialità olimpica che potrebbe portarlo ai Giochi di Rio de Janeiro. U n’avventura tutta da scoprire.

SETTE - Daniele Greco archivia un 2013 dal bilancio esaltante. Nonostante la delusione per l’infortunio nel riscaldamento al mondiale di Mosca di agosto, il triplista azzurro di Galatone, 24 anni, può vantare emozioni d’oro. Come la conquista a marzo del titolo di campione europeo indoor di Goteborg con 17,70 metri (seconda misura mondiale dell’anno dopo il 18,04 metri di Teddy Tamgho al mondiale di Mosca); oltre all’oro dei Giochi del Mediterraneo di Mersin. L’atleta delle Fiamme Oro ha ricevuto anche il premio di “migliore atleta maschile 2013” d’Italia. Ed intanto si prepara per i Mondiali indoor di Sopot (Polonia, 7-9 marzo).

OTTO - Il 2013 resterà un anno indelebile nella storia del Baseball Club Foggia. Il sodalizio dauno ha infatti festeggiato la promozione nel campionato federale di Serie A, secondo livello del baseball nazionale dopo la Ibl. Mai un club pugliese era riuscito ad issarsi così in alto. Cominciata ad aprile, la cavalcata della formazione foggiana si è conclusa trionfalmente il 15 settembre scorso, con il successo nella gara 4 dei play-off contro l’Ele - phas Cesena che ha permesso alla squadra guidata dall’allenatore e lanciatore Salvatore Strippoli di vincere 3-1 la serie di spareggi e celebrare l’ingresso in A. Un traguardo con cui il club dauno, fondato nel 1968, ha festeggiato nel migliore dei modi i suoi 45 anni di attività.

NOVE - La farfalla biscegliese ha di nuovo aperto le ali. Liquidato un 2012 in sordina, Elena Di Liddo è tornata nell’elite del nuoto azzurro. Nel ricco bottino i due argenti ai tricolori primaverili di Riccione: nei 100 farfalla e nella staffetta 4x100 misti con le compagne del Cc Aniene. Un altro argento, sempre nei 100 farfalla, lo ha ottenuto ai Giochi del Mediterraneo di Mersin, mentre nella 4x100 misti è arrivato addirittura un oro. Staffetta da incorniciare anche alle Universiadi di Kazan, dove la 20enne biscegliese ha centrato l’en - nesimo argento. Ai tricolori estivi Elena si è aggiudicata l’oro sui 100 farfalla ed il bronzo sui 50; a completare il tutto i due argenti (100 farfalla e 4x100 misti) ai tricolori invernali.

DIECI - Il 2013 sarà un anno che Michele Pirro non dimenticherà facilmente. Il pilota di San Giovanni Rotondo partito come collaudatore della Ducati si è ritrovato a disputare, al posto dell'infortunato Ben Spies, metà delle gare della Moto GP, la classe regina del motomondiale chiudendo al 13° posto della classifica generale. Il settimo alla bandiera a scacchi al Mugello il miglior piazzamento della stagione. A rendere unico il 2013 di Pirro l'esordio nel mondiale SBK con il sesto posto in gara-1 a Magny Cours in Francia. Il prossimo anno sarà ancora collaudatore della rossa di Borgo Panigale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione