Cerca

Sabato 21 Ottobre 2017 | 08:36

Bari-Carpi è pareggio con striscione contro i Matarrese

BARI – C'è voluta una conclusione in mischia dell’esterno Statella in pieno recupero per dare al Bari il pareggio nella sfida interna contro il Carpi al San Nicola. I pugliesi erano passati in vantaggio al 22' grazie ad una girata di testa di Ceppitelli, bravo ad approfittare di una amnesia di Nocchi, ma gli emiliani avevano pareggiato al 28' con Mbakogu ed erano passati in vantaggio nella ripresa al 16' sempre con una conclusione del nigeriano. Il gol del definitivo 2-2 è giunto a conclusione del forcing finale con una girata di Statella al 91', mentre gli ultrà del Bari avevano già abbandonato gli spalti
Bari-Carpi è pareggio con striscione contro i Matarrese
BARI – C'è voluta una conclusione in mischia dell’esterno Statella in pieno recupero per dare al Bari il pareggio nella sfida interna contro il Carpi al San Nicola. I pugliesi erano passati in vantaggio al 22' grazie ad una girata di testa di Ceppitelli, bravo ad approfittare di una amnesia di Nocchi, ma gli emiliani avevano pareggiato al 28' con Mbakogu ed erano passati in vantaggio nella ripresa al 16' sempre con una conclusione del nigeriano. Il gol del definitivo 2-2 è giunto a conclusione del forcing finale con una girata di Statella al 91', mentre gli ultrà del Bari avevano già abbandonato gli spalti.

DUE GLI STRISCIONI SUGLI SPALTI
'La maglia non ha debiti... Pignorate i Matarrese': questa la scritta comparsa su uno striscione esposto dagli ultrà della curva nord del Bari nel primo tempo della gara tra i pugliesi e il Carpi. La provocazione rivolta alla proprietà del club si riferisce ad un procedimento giudiziario in corso in base al quale nei giorni scorsi è stato eseguito un pignoramento nella sede sociale che ha riguardato coppe e cimeli. Nel corso della partita i sostenitori baresi hanno duramente contestato anche la conduzione tecnica degli allenatori Alberti e Zavettieri, gridando a lungo 'Vogliamo un allenatore'; oggetto degli strali della tifoseria è stato anche il sindaco Michele Emiliano, indicato come 'leccese'.striscione stadio a bari

Su un secondo striscione si leggeva 'Ribellarsi è un dovere', con caratteri rossi e neri su fondo bianco esposto da sostenitori del coordinamento '9 dicembre' sulla balconata della curva nord, nel settore ultras, all’inizio della gara. Il riferimento è alle iniziative di protesta dei «forconi».

TABELLINO

BARI (4-2-3-1): Guarna 6; Sabelli 5, Ceppitelli *** 5 ***, Chiosa 4.5, Calderoni 5; Fossati 5.5 (33' st Lugo 5.5), Sciaudone 5.5; Galano 6, Defendi 6 (29' st Statella 6.5), Fedato 5 (19' st Joao Silva 5); Marotta 5.5. In panchina: Pena, Vosnakidis, Polenta, De Falco, Romizi, Beltrame. Allenatore: Alberti 5.

CARPI (4-1-4-1): Nocchi 6; Letizia 6.5, Pesoli 6.5, Romagnoli 6, Sperotto 6; Porcari 6.5; Di Gaudio 6.5 (42' st Bertoni sv), Concas 6.5, Memushaj 6.5, Sgrigna 6 (6' st Kirilov 6); Mbakogu 7.5 (30' st Inglese 6). In panchina: Kovacsik, Cani, Liviero, De Vitis, Lollo, Della Rocca. Allenatore: Vecchi 6.5.

ARBITRO: Bruno di Torino 6.

RETI: 22' pt Ceppitelli, 28' pt e 16' st Mbakogu, 46' st Statella.
*** Espulso al 27'st il collaboratore tecnico del Carpi Nuti ***. Ammoniti Romagnoli, Fossati, Chiosa, Calderoni. Angoli 5-4 per il Bari. Recupero: 1'; 3'.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione