Cerca

Mondiali di calcio: Italia-Germania 2-0

L'Italia ha battuto la Germania ed è la prima finalista dei Mondiali 2006. Hanno deciso la partita i gol di Fabio Grosso al 114' e di Alessandro Del Piero al 121'
DORTMUND - Due siluri al 119' e al 120': Grosso e Del Piero affondano la Germania sul finire dei tempi supplementari. L'Italia è in finale, a Berlino. Nei supplementari gli azzurri avevano colpito un palo e una traversa. Partita tesa, giocata con grande accortezza dall'Italia che ha fronteggiato bene un secondo tempo di marca tedesca.
Chiuso sullo 0-0 il primo tempo: partita equilibrata, con gli azzurri apparsi più compatti e organizzati e superiori nel possesso di palla. La prima occasione è per gli azzurri al 16': Totti lancia Perrotta, Lehmann respinge in uscita, Toni incombe ma Lehmann si salva anticipandolo. Gli azzurri pressano la Germania, insistono sui difensori centrali quando portano palla, Lehmann non decisissimo nelle uscite. Al 31' tunnel di Grosso su Friedrich che si apre strada in area verticale per Toni anticipato da Mertesacker in angolo. L'Italia cresce, più organizzata e compatta oltre a mantenere il possesso di palla.
Difensori tedeschi spesso in difficoltà. Al 34' sono pericolosi i tedeschi: Klose per Schneider entra in area tiro in diagonale alto sulla traversa. Infine, 40' Borowski entra da dietro su Totti a centrocampo, stavolta scatta l'ammonizione.
Nella ripresa tedeschi più aggressivi e determinati, azzurri in diffocoltà: rispetto alla prima frazione gli uomini di Lippi hanno più difficoltà a occupare le fasce. Al 47' Podolski fa da torre per Klose, Materazzi e Cannavaro liberano con un po' d'affanno. Passa un minuto e Klose dà a Podolski, Grosso chiude e Materazzi spazza in fallo laterale. Germania sembra partita meglio, azzurri più aperti in difesa con Zambrotta spesso a ricucire gli ampi spazi che si creano per gli attaccanti tedeschi. Al 50' Klose in percussione centrale, provvidenziale l'uscita di Buffon, sul rovesciamento di fronte, Grosso lanciato da Pirlo in area tira su Lehmann in uscita. Al 57' seconda ammonizione contro la Germania, ammonito metzelder per fallo su Pirlo da dietro. Al 62' è ancora Germania: Schneider per Podolski che si gira e batte di sinistro da due passi, Busffon respinge di pugno respinta ripresa da Ballack ma la conclusione è alta. Le squadre danno segni di stanchezza, si allungano e commettono più falli. Al 74' Lippi sostituisce Toni con Gilardino.
All'85', uscita disperata di Lehmann su Perrotta lanciato da Totti. Il portiere tedesco colpisce di pugno la palla, poi rovina sull'azzurro. Affiora la paura di perdere, ma sono gli azzurri a proporsi con più lucidità in avanti.
All'89' cartellino giallo per camoranesi, che è diffidato e salterà la prossima partita, finalina o finalissima che sia.
Tre minuti di recupero passano senza lasciare il segno, si va ai supplementari. Esce Camoranesi entra Iaquinta, Italia con due punte davanti a Totti. Lippi cerca di evitare i rigori, tradizionalmente autentico spauracchio per l'Italia.
Si apre con un palo di Gilardino, poi è Zambrotta, su angolo, a colpire la traversa. Due legni in due minuti. Azzurri arrembanti, la Germania ci mette cinque minuti a proporsi in avanti e lo fa al 6' del primo tempo supplementare con Kehl che tira da fuori e colpisce alla testa Materazzi, che resta a terra. Al 15' Ballack per Podolski che di testa manda fuori alla sinistra di Buffon. Secondo tempo supplementare, al 4' Del Piero perde tempo in area tedesca, l'occasione sfuma i bianchi ripartono. Si presentano in cinque contro tre, Podolski va al tiro e Buffon si salva in angolo con una prodezza.

TABELLINO
GERMANIA (4-4-2): Lehmann; Friedrich, Mertesacker, Metzelder, Lahm; Schneider (38'st Odonkor), Borowski (28'st Schweinsteiger), Ballack, Kehl; Podolski, Klose (6'sts Neuville).
In panchina: Kahn, Hildebrand, Jansen, Huth, Nowotny, Hanke, Asamoah, Hitzlsperger.
Allenatore: Klinsmann ITALIA (4-2-3-1): Buffon; Zambrotta, Cannavaro, Materazzi, Grosso; Gattuso, Pirlo; Camoranesi (1'pts Iaquinta), Totti, Perrotta (14'pts Del Piero); Toni (29'st Gilardino).
In panchina: Peruzzi, Amelia, Zaccardo, Barzagli, Nesta, Barone, Inzaghi, Oddo.
Allenatore: Lippi ARBITRO: Archundia (Messico) RETI: 14'sts Grosso, 16'sts Del Piero NOTE: serata calda, terreno in ottime condizioni, spettatori 65.000 circa. Angoli 12-4 per l'Italia. Ammoniti Borowski, Metzelder, Camoranesi. Recupero: 1'; 3'; 1'; 0'.

QUADRO SEMIFINALI
Questo il quadro delle semifinali del Mondiale 2006:

OGGI
Germania - ITALIA 0-2 dts

DOMANI
Portogallo - Francia (ore 21) a Monaco

CLASSIFICA CANNONIERI
Questa la classifica cannonieri del Mondiale 2006:

5 RETI: Klose (Germania).

3 RETI: Maxi Rodriguez (Argentina); Henry (Francia); Ronaldo
(Brasile); Podolski (Germania); Fernando Torres (1 rig.) e Villa
(2 rig.)(Spagna).

2 RETI: Cahill (Australia); Adriano (Brasile); Aruna Dindane (1
rig.)(Costa d'Avorio); Wanchope (Costa Rica); C.Tenorio, Delgado
(Ecuador); Vieira (Francia); Gerrard (Inghilterra); Toni (Italia);
Bravo (Messico); Maniche (Portogallo); Rosicky (Repubblica Ceca);
Frei (Svizzera); Shevchenko (Ucraina).

1 RETE: Flavio (Angola), Al Kahtani, Al Jaber (Arabia Saudita);
Ayala, Cambiasso, Messi, Saviola, Tevez, Crespo (Argentina);
Aloisi, Moore (rig.), Kewell (Australia); Fred,
Kakà, Juninho Pernambucano, Gilberto, Zè Roberto (Brasile); Lee
Chun So, Ahn, Park Ji Sung (Corea del Sud); Bakary Kone, Drogba,
Kalou (rig) (Costa d'Avorio); Gomez (Costa Rica); Srna, N.Kovac
(Croazia); Kaviedes (Ecuador); Ribery e Zidane (Francia); Frings,
Lahm, Neuville (Germania); Appiah (rig.), Asamoah Gyan, Draman,
Muntari (Ghana); Nakamura, Tamada (Giappone); Beckham, J.Cole,
Crouch (Inghilterra); Gilardino, Iaquinta, Inzaghi, Materazzi,
Pirlo, Totti (1 rig.), Zambrotta, Grosso, Del Piero (Italia);
Golmohammadi, Bakhtiarizadeh (Iran); Zinha, Fonseca, Marquez
(Messico); Robben, Van Nistelrooy, Van Persie (Olanda); Bosacki
(Polonia); Deco, Cristiano Ronaldo, Pauleta, Simao (1 rig.)
(Portogallo); Koller (Repubblica Ceca); Ilic e Zigic
(Serbia&Montenegro); Xabi Alonso, Raul (Spagna); Allback,
Ljungberg (Svezia); Barnetta, Senderos (Svizzera); Kader (Togo);
Jaidi, Jaziri, Mnari (Tunisia); Kalinichenko, Rusol, Rebrov
(Ucraina); Dempsey (Usa).

AUTORETI: Sancho (Trinidad&Tobago pro Paraguay); Zaccardo (Italia
pro Usa); Gamarra (Paraguay pro Inghilterra).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400