Cerca

Giovedì 19 Ottobre 2017 | 05:22

Frings squalificato salterà Italia-Germania

Il centrocampista tedesco è stato squalificato dalla Commissione Disciplinare della Fifa per una giornata a causa del coinvolgimento nella "rissa" al termine dalla partita tra Germania e Argentina
BERLINO - Il centrocampista tedesco Torsten Frings è stato squalificato dalla Commissione Disciplinare della Fifa per una giornata a causa del coinvolgimento nella "rissa" al termine dalla partita dei quarti di finale tra Germania e Argentina. Il giocatore tedesco salterà quindi la semifinale del Mondiale di domani a Dortmund contro l'Italia.
La Federcalcio tedesca non ha voluto commentare la decisione. «Non facciamo alcun commento finchè non conosciamo le motivazioni della Fifa», ha detto il responsabile media della nazionale tedesca, Harald Stenger, a Dortmund. Frings martedì contro l'Italia sarà rimpiazzato da Tim Borowski o Sebastiàn Kehl.

DUE TURNI DI SQUALIFICA, MA SECONDA GIORNATA RIMANE IN SOSPESO PER SEI MESI
La commissione disciplinare della Fifa ha spiegato la decisione presa nei confronti del giocatore tedesco Torsten Frings.
«Il giocatore della selezione tedesca Torsten Frings è stato sospeso oggi dalla Commissione disciplinare della Fifa per due partite, ma dato che esiste una provocazione da parte rivale, la seconda giornata di squalifica rimane in sospeso per sei mesi». Pertanto, Frings potrà prendere parte all'ultima partita del torneo, finale per il primo o per il terzo posto, a seconda di come finirà la semifinale contro l'Italia di domani sera.
Inoltre la commissione ha condannato Frings al pagamento di una multa di 5.000 franchi svizzeri. La decisione della commissione è definitiva visto anche che ha considerato «provato» che Frings diede un pugno al giocatore argentino Julio Cruz nel finale concitato di Germania-Argentina del 30 giugno. Quest'atteggiamento è stato considerato come una «mancanza grave». Alla Federazione tedesca e al giocatore la Fifa aveva dato la possibilità di spiegarsi e di portare prove a suo favore, ma le immagini parlavano chiaramente e nulla ha potuto confutarle.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione