Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 19:05

Calcio/Inchieste - Deferimenti giovedì a Borsa chiusa

Lo ha annunciato il commissario straordinario della Figc, Rossi. Verranno resi noti dopo la chiusura di Piazza Affari per richiesta della Consob. Avrà anche giocato l'Italia, così da non compromettere la gara visto che molti degli azzurri in campo sono interessati (per il coinvolgimento dei club di appartenenza)
ROMA - Slittano a domani i deferimenti di club, dirigenti e arbitri coinvolti nello scandalo di Calciopoli. Lo ha annunciato il commissario della Figc, Guido Rossi, lasciando la sede di via Allegri. «Saranno resi noti domani, alla chiusura della borsa, così come ha richiesto la Consob» ha detto il professore Rossi, che ha però sottolineato che questo non causerà alcun ritardo alla tabella di marcia verso il processo in programma la prossima settimana. «Assolutamente no, è tutto come previsto» ha detto il commissario.
I provvedimenti decisi dal procuratore federale, Stefano Palazzi, chiuso da questa mattina nella sede di via Po, scatteranno dunque domani dopo le 17,30, ora in cui chiude la Borsa. Questo permetterà di conciliare l'esigenza e le richieste che arrivavano dalla Germania e dal clan azzurro, chiamato domani alla gara decisiva con la Repubblica Ceca per il passaggio agli ottavi di finale. I deferimenti verranno resi noti dopo che l'Italia avrà giocato, così da non compromettere la gara visto che molti degli azzurri in campo sono interessati (per il coinvolgimento dei club di appartenenza) alla decisione del procuratore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione