Cerca

Calcio / Mondiali - Il Ghana batte i Ceki

Nella partita disputata a Colonia, gli africani hanno vinto 2-0. Fra i colpi di scena, un rigore fallito
Calcio Mondiali 2006 Ghana COLONIA - Il Ghana ha sconfitto la Repubblica Ceca per 2-0 nella partita di Colonia valida per la seconda giornata del Gruppo E dei Mondiali di Germania 2006. Ha sbloccato l'incontro una rete realizzata al 2' da Gyan, che al 66' ha poi fallito il calcio di rigore che ha costretto la squadra ceca ad arrivare al fischio finale in 10 uomini per l'espulsione diretta rimediata da Ujfalusi. All'82' la marcatura del 2-0 realizzata da Muntari.

Le nazionali di Italia e Repubblica Ceca si affronteranno il 22 giugno ad Amburgo alle ore 16.

REPUBBLICA CECA-GHANA 0-2 (0-1 dopo il primo tempo)


• REPUBBLICA CECA (4-4-1-1): Cech 7, Grygera 5, Rozehnal 5, Ujfalusi 5, Jankulovski 5, Galasek 5 (1' st Polak 5.5), Nedved 5.5, Rosicky 6, Poborsky 5 (10' st Stajner 5.5), Lokvenc 4.5, Plasil 4.5. (3 Mares, 5 Kovac, 7 Sionko, 13 Jiraneck, 14 Jarolim, 15 Baros, 16 Blazek, 23 Kinsky, 9 Koller, 18 Heinz). All.: Bruckner 5.

• GHANA (4-4-2): Kingston 6, Pantsil 6, Mensah 6 (40' st Pimpong sv), Shilla 6, Appiah 7, Essien 6.5, Muntari 7, Mohamed 6.5, Amoah 6.5 (34' st Addo E. sv), 3 Gyan 7, 20 Addo O. 6 (1' st Boateng 6) (1 Adjei, 2 Sarpei, 4 Kuffour, 6 Pappoe, 12 Tachie-Mensah, 16 Owu, 17 Quaye, 21 Issah, 23 Draman, 19 Pimpong). All.: Dujkovic 7.

• Arbitro: Horacio Elizondo (Arg). 6.5.
• Reti: nel pt 2' Gyan; nel st 37' Muntari.
• Angoli: 7-6 per il Ghana.
• Recupero: 1' e 3'.
• Espulsi: Ujfalusi per fallo da ultimo uomo.
• Ammoniti: Addo O., Essien, Boateng, Muntari, Mohamed e Lokvenc per gioco falloso. Mohamed per gioco non regolamentare.
• Note: il Ghana ha fallito un rigore con Gyan al 20' del secondo tempo.
• Spettatori: 45 mila.

**I GOL
- 2' pt: Gyan batte di sinistro su assist di Muntari e batte Cech.
- 37' st: Muntari fa tutto da solo e mette la palla sotto l'incrocio dei pali.


- Le «Stelle Nere» annichiliscono una Repubblica Ceca lenta e macchinosa, vincendo meritatamente con un 2-0 che sta stretto ai ghanesi al primo successo della loro storia in un Mondiale. Bruckner, senza Baros e Koller infortunati, schiera Lokvenc come solo terminale d'attacco, ma i palloni giocabili offertigli da Nedved e Poborsky sono davvero pochini, se non inesistenti. Il Ghana, invece, velocissimo e brillantissimo ha in Amoah e Asamoah due vere spine nel fianco della difesa ceka, che spesso si salva per la grande prestazione del proprio portiere Cech.
Pronti via e Ghana immediatamente in vantaggio. Quando le lancette non hanno concluso il secondo giro, Appiah da centrocampo lancia per Asamoah che dal vertice dell'area si gira e infila Cech che nulla può. La replica della Repubblica Ceca all'11° con un tiro pronto, ma centrale, di Nedved. L'undici di Bruckner con il solo Lokvenc terminale finale dell'attacco ha difficoltà a penetrare la difesa delle «Black Stars» che, invece, propongono delle veloci ripartenze, ma senza impensierire troppo Cech. Ci prova anche Jankulovski che si invola sulla sinistra e poi arrivato sull'out prova la conclusione senza troppa fortuna. Al 29' ci prova anche Poborsky dall'altro lato, con la palla che attraversa tutta l'area di porta sfilando il secondo palo. Replica di Amoah che ricevuto a centro area prova a girare in porta, mandando alto sul palo lontano. Al 32' Asamoah si presenta a tu per tu con Cech che riesce a bloccare in tuffo.
Due minuti più tardi mischia in area ghanese innescata da una uscita errata di Kingston, ma gli avanti ceki non riescono a trovare lo spazio per tirare in porta. Al 39' Ghana vicino al raddoppio. Asamoah dalla sinistra serve indietro per Appiah che lascia partire un tiro che fa la barba al palo alla destra di Cech, battuto.
Al 43' Nedved lancia Poborsky che arriva sul fondo e incrocia verso sinistra dove Rosicky, preso in controtempo colpisce male, mandando fuori da due passi.

Nel secondo tempo le due squadre si presentano con una sostituzione per parte: Boateng per Addo nel Ghana e Polak per Galasek per i ceki. Dopo un minuto Nedved va in gol di testa ma era in offside. Al 4' cartellino giallo per Lokvenc che già diffidato salterà la partita contro l'Italia, lasciando Bruckner senza prime punte se Baros e Koller non recuperano in tempo. Al 6' discesa irresistibile di Asamoah che giunto al limite tira, ma Cech devia in corner. Al 10' Bruckner chiama fuori Poborsky mandando in campo Stajner. Un minuto più tardi palla-gol per Plasil che spreca. Al 20', su un capovolgimento di fronte, Muntari attraversa tutto il campo e prova la conclusione, sul suo tiro sporco, Amoah si impadronisce della palla, atterrato da Ujfalusi, rigore per i ghanesi, il difensore viola espulso per fallo da ultimo uomo. Asamoah, ammonito nel frattempo, dal dischetto manda la palla sul palo. Con la squadra in inferiorità numerica, Bruckner toglie Plasil e gioca la carta Sionko. Al 27' Amoah sorprende Jankulovski e si invola sulla destra, bravo Cech a neutralizzare in due tempi e un minuto più tardi a salvare su Mensah. Il portiere del Chelsea abbassa la saracinesca in almeno altre tre occasioni da gol per gli africani. Ma al 37', Cech, contro il sinistro teso di Muntari da pochi metri nulla può e Ghana meritatamente sul 2-0. Il match finisce con la Repubblica Ceca in attacco e con Kingston bravissimo a dire di no, da due passi, prima a Sionko e dopo a Polak. Ghana che ravviva le speranze di qualificazione, mentre per Nedved è compagni è imperativo vincere l'ultimo match contro l'Italia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400