Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 17:26

Calcio/Serie B - Cazzola ha un punto di riferimento: «Zambrotta»

L'ex tornante del Ravenna, 25 anni, sta vivendo un sogno: «Sono un laterale destro di centrocampo, mi piace anche andare al tiro e nella stagione conclusa ho segnato cinque reti». Il ds del Bari, Pari: «Un'altra scommessa da vincere. L'abbiamo seguito per tutta la stagione ed ha grandi qualità»
BARI - «Sono un laterale destro di centrocampo, mi piace anche andare al tiro e nella stagione appena conclusa ho segnato anche cinque reti. Chi è il mio modello? Zambrotta. Un giocatore che da Bari ha fatto il salto verso la vetta del calcio»: il venticinquenne Umberto Cazzola si è presentato ieri con molta emozione al San Nicola per le visite mediche e le foto di rito. L'ex tornante del Ravenna sta vivendo un sogno, per la prima volta si allontana dalla Romagna per affrontare una allettante esperienza, sulle orme della carriera del padre (difensore biancorosso dal '72 al '76). Prima di Cazzola, un altro calciatore aveva ripercorso le tappe del proprio genitore con il Bari: il centrocampista Marcolini (ora gioca nell'Atalanta).
Alla presentazione del nuovo acquisto era presente anche il direttore sportivo Fausto Pari, che ha definito il laterale «una scommessa da vincere. L'abbiamo seguito per tutta la stagione ed ha grandi qualità». Il dirigente barese ha poi fatto il punto sulla annosa situazione delle comproprietà: «Domani sarà la giornata decisiva - spiega - ci vedremo sia con Corvino della fiorentina che con Sartori del Chievo (che ha sondato anche la disponibilità per la cessione di Gazzi). Per Micolucci l'accordo c'è (il rinnovo della comproprietà con l'Udinese). Carrus? Noi non abbiamo ricevuto richieste per il giocatore e continuiamo a considerarlo una pedina importante per la nostra squadra».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione