Cerca

Basket: Enel Brindisi batte Cremona 96-74

BRINDISI – Non c'è partita per la Vanoli Cremona alla sua terza sconfitta consecutiva in avvio di campionato. Brindisi, seppur acciaccata per i cinque infortuni che avevano impensierito in settimana coach e tifosi, manda a casa i lombardi con un distacco di 22 punti e senza mai lasciare margine agli avversari. Inizia bene l’Enel, con un parziale di sei a zero. Allunga poi a 11 a 5 con una tripla di Matteo Formenti e mantiene il vantaggio con una serie di canestri che la portano a più 11, complice anche qualche pasticcio di Cremona in fase offensiva. Dyson, mvp della gara con un totale di 31 punti, firma con una tripla il 26 a 13. Si chiude il primo quarto 27 a 19
Basket: Enel Brindisi batte Cremona 96-74
BRINDISI – Non c'è partita per la Vanoli Cremona alla sua terza sconfitta consecutiva in avvio di campionato. Brindisi, seppur acciaccata per i cinque infortuni che avevano impensierito in settimana coach e tifosi, manda a casa i lombardi con un distacco di 22 punti e senza mai lasciare margine agli avversari.

Inizia bene l’Enel, con un parziale di sei a zero. Allunga poi a 11 a 5 con una tripla di Matteo Formenti e mantiene il vantaggio con una serie di canestri che la portano a più 11, complice anche qualche pasticcio di Cremona in fase offensiva. Dyson, mvp della gara con un totale di 31 punti, firma con una tripla il 26 a 13. Si chiude il primo quarto 27 a 19.

Ad avvio di secondo con una tripla di Spralja e qualche occasione sprecata da Brindisi, l’inerzia della gara sembra spostarsi verso la formazione ospite tanto da costringere coach Bucchi a chiamare time out sul 29 a 23.

E' Dyson a rimettere le cose apposto, riportando i padroni di casa a più nove (36-27). Si va avanti in equilibrio, con Dyson precisissimo a canestro, che tiene sulle spalle la squadra e che coach Bucchi fa uscire al secondo fallo per risparmiare energie, visto il suo stato di grazia. A due minuti dall’intervallo lungo Brindisi è di nuovo a più dieci. Brindisi allunga il passo: si va negli spogliatoi sul 48 a 36. Tre minuti dopo la ripresa, la squadra pugliese è sopra di 23 punti (61 a 38). Nel terzo quarto Cremona stacca la spina e lascia la scena ai padroni di casa. Il tempino sfuma sul 78 a 54. Buono l’avvio nel quarto periodo per la Vanoli, con un parziale di 7 a 2 per gli ospiti e qualche errore di troppo per Brindisi. Per Cremona non c'è nulla da fare. A due minuti dalla sirena, arriva la standing ovation del PalaPentassuglia. I due punti, meritati, vanno ai biancoazzuri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400