Cerca

Treni, battaglia della Gazzetta Anche il Bari Calcio sale a bordo del treno dell'Alta velocità per il Sud Guarda il video Ecco il testo dell'appello FIRMA QUI LA PETIZIONE

BARI - La battaglia della Gazzetta per l’Alta velocità ferroviaria sulla dorsale Adriatica ha messo a segno un altro importante risultato. Questa volta grazie alla adesione dell’As Calcio Bari, la prima società sportiva ad avere aderito «ad una iniziativa che - come ha detto il ds della società Gianluca Paparesta - oltre ad avere un grande impatto sociale serve a migliorare la mobilità non solo delle persone ma anche delle imprese e dunque allo sviluppo del territorio. All’incontro hanno partecipato il direttore della Gazzetta, Giuseppe De Tomaso, il capo della redazione sportiva, Gaetano Campione il responsabile della redazione Internet, Franco Giuliano; per la società: Guido Angelozzi; e Piero D’Oronzo oltre alla squadra al completo. E tutti i giocatori. (Foto Luca Turi)
Treni, battaglia della Gazzetta Anche il Bari Calcio sale a bordo del treno dell'Alta velocità per il Sud Guarda il video  Ecco il testo dell'appello  FIRMA QUI LA PETIZIONE
La battaglia della Gazzetta per l’Alta velocità ferroviaria sulla dorsale Adriatica ha messo a segno un altro importante risultato. Questa volta grazie alla adesione dell’As Calcio Bari, la prima società sportiva ad avere aderito «ad una iniziativa che - come ha detto il ds della società Gianluca Paparesta - oltre ad avere un grande impatto sociale serve a migliorare la mobilità non solo delle persone ma anche delle imprese e dunque allo sviluppo del territorio. E un territorio servito dai mezzi di trasporto veloci e adeguati rappresenta una ricchezza per tutti. Anche per  il Bari che sempre più spesso utilizza, così come è avvenuto in una delle ultime partite (quella col Cesena),  il treno per partecipare alle trasferte».

All’incontro nella sala stampa dello stadio San Nicola hanno partecipato il direttore della Gazzetta, Giuseppe De Tomaso, il capo della redazione sportiva, Gaetano Campione il responsabile della redazione Internet, Franco Giuliano; per la società: Guido Angelozzi; e Piero D’Oronzo oltre alla squadra al completo. Tutti i giocatori (una trentina) hanno indossato la maglietta col logo dell’iniziativa per condividere e sostenere una campagna che - come ha spiegato il direttore De Tomaso - comincia a raccogliere i primi frutti. Ecco, allora,  la dichiarazione del ministro dei Trasporti Lupi che ha annunciato un primo finanziamento di 350 milioni di euro da destinare al miglioramento tecnologico della rete ferroviaria così da consentire l’aumento della velocità dei treni da Sud a Nord (e viceversa), riducendo i tempi di percorrenza oggi sono assolutamente inimmaginabili per un paese civile». I vertici della società non hanno escluso che presto nello stadio possa essere collocato lo striscione dell’iniziativa. Lo stesso che svetta sui palazzi delle istituzioni per il momento pugliesi.
Ultima firma, quella di Mimmo Ranieri, presidente pugliese degli allenatori di calcio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400