Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 01:51

Del Piero si paragona ad Achille. Il Ghana cerca il punto debole

Alex: «Come lui finora sono stato su una collina ad aspettare, valutare e pensare. Totti è al 70 per cento? Nessun dualismo, ma io sono al cento per cento». Il ct degli africani, Dujkovic: «Per batterci dovranno sudare, non c'è niente di scontato». Italia-Ghana lunedì alle ore 21
DUISBURG - Si paragona ad Achille, Alessandro Del Piero, a 48 ore dalla sfida dei mondiali con il Ghana: «Come lui finora sono stato su una collina ad aspettare, valutare e pensare. Totti è al 70 per cento? Con lui nessun dualismo, ma io sono al cento per cento ed ho dimostrato abbastanza».

«Per batterci dovranno sudare tutti, in questi mondiali non c'è niente di scontato. Il nostro obiettivo sono le semifinali, possiamo farcela»: lo ha detto il ct serbo del Ghana, Ratomir Dujkovic, lunedì sera ad Hannover primo avversario degli azzurri.
«Sarà importante passare questo primo turno, ma possiamo arrivare alle semifinali - ha spiegato il ct nel ritiro di Wurzburg - al 95% la squadra è fatta, pronta per la partita di lunedì sera, una partita speciale perché è la prima volta per i ragazzi e la prima per me a un mondiale. Ma molti di loro hanno 4-5 anni di esperienza in grossi club europei alle spalle e chiunque vorrà batterci dovrà soffrire».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione