Cerca

Lunedì 23 Ottobre 2017 | 06:24

Ecco l'altra Pennetta la sorella di Flavia alle finali di beach tennis

BRINDISI - Non c’è solo Flavia. La famiglia Pennetta esporta a livello mondiale anche il talento di Giorgia (38 anni e sorella maggiore dell’azzurra). Nel beach tennis mondiale vanta un piazzamento di tutto rispetto: 33esima dell’Itf. Ed in questo fine settimana Giorgia sarà tra le protagoniste con il team leccese della Cocopinko Beach Tennis alle finali italiane al pala-beach di Rimini. Tra le otto squadre finaliste vi è anche l’altro team pugliese del Lido Gandoli Taranto
Ecco l'altra Pennetta la sorella di Flavia alle finali di beach tennis
BRINDISI - Non c’è solo Flavia. Grazie al beach tennis, la famiglia Pennetta esporta a livello mondiale anche il talento di Giorgia (38 anni e sorella maggiore dell’azzurra). Se la pluricampionessa di Fed Cup, attualmente n.31 del ranking Wta, si definisce un «notaio mancato», la sorella maggiore è convinta nel dichiararsi una «tennista mancata» anche se nel beach tennis mondiale vanta un piazzamento di tutto rispetto: 33esima dell’Itf. Ed in questo fine settimana Giorgia sarà tra le protagoniste con il team leccese della Cocopinko Beach Tennis alle finali italiane al pala-beach di Rimini. Tra le otto squadre finaliste vi è anche l’altro team pugliese del Lido Gandoli Taranto.

Le due sorelle brindisine hanno scoperto questo sport sulla sabbia circa 10 anni fa. «Flavia era in vacanza e ci siamo trovate davanti ad un mini-torneo di beach-tennis al lido Acque Chiare di Brindisi - racconta l’ex promessa del tennis Giorgia, vincitrice quest’anno dell’ITF San Cataldo, oltre ad approdare finalista all’ITF Marina di Ugento - È stata l’unica volta che abbiamo giocato insieme in coppia con mia sorella, che non ho mai affrontato da avversaria».

Ma il beach nasconde delle insidie: «Tecnicamente non è semplice approcciarsi sia per i cambi di racchette che della superficie - racconta l’atleta brindisina, laureata in Economia e Commercio ed impegnata nell’azienda di famiglia del settore dei carburanti - Flavia spesso è sorpresa da come si passano tante ore a giocare sulla sabbia. E mi dice che lei non ce la farebbe nemmeno per 10 minuti...».

Intanto c’è la missione tricolore di Rimini. «Già essere presenti alle finali italiane ad otto squadre è un grande successo e non sarà facile contro avversari più esperti ambire al tricolore - sottolinea la brindisina, reduce dall’appuntamento recente di Los Angeles - Sarà una festa per tutta la Cocopinko, che è un bel gruppo di amici. Sarà una trasferta sportiva ancorchè ludica».

Ed in casa-Pennetta c’è la preparazione per la finale di Fed Cup a Cagliari. «A Flavia auguro di provare a collezionare tante altre soddisfazioni nel tennis. Quando poi un giorno deciderà di appendere la racchetta al chiodo, allora spero che scelga di giocare con me al beach tennis».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione