Cerca

Domenica 22 Ottobre 2017 | 12:11

Emiliano-Matarrese altro scontro verbale sullo stadio S. Nicola

di NINNI PERCHIAZZI
BARI - Gestione dello stadio San Nicola, viaggiano ancora su rette divergenti l’As Bari e il sindaco del capoluogo, Michele Emiliano. Così nel corso del consiglio comunale dedicato alla materia - i toni tra i banchi sono stati ben accesi - il primo cittadino è tornato a proporre di affidare gratuitamente, in comodato per 30 anni, la gestione dell’astronave frutto dell’ingegno di Renzo Piano
Emiliano-Matarrese altro scontro verbale sullo stadio S. Nicola
di Ninni Perchiazzi

BARI - Gestione dello stadio San Nicola, viaggiano ancora su rette divergenti l’As Bari e il sindaco del capoluogo, Michele Emiliano. Così nel corso del consiglio comunale dedicato alla materia - i toni tra i banchi sono stati ben accesi - il primo cittadino è tornato a proporre di affidare gratuitamente, in comodato per 30 anni, la gestione dell’astronave frutto dell’ingegno di Renzo Piano.

Ma non è tutto. Il sindaco nel corso del dibattito ha riesumato la vicenda della maglia del centenario del Bari, con tanto di simbolo del Pdl stampato, donata a Berlusconi nel 2009, nel pieno dei festeggiamenti per il trionfale ritorno in serie A dei biancorossi, coincisi con la campagna elettorale per le amministrative. «Un oltraggio alla maglia che non ho dimenticato - ha detto il sindaco - per il quale i Matarrese dovrebbero chiedere scusa alla città e ai tanti tifosi del Bari».

Sacralità della divisa a parte, il nodo della gestione resta irrisolto. La condizione per l’affido è che «il club si faccia carico del necessario ammodernamento della struttura e della manutenzione ordinaria e straordinaria». Il sindaco ha anche ribadito la possibilità per «una famiglia di imprenditori edili» di effettuare gli interventi urbanistici di trasformazione dell’area.

La seduta monotematica è stata convocata su volere delle opposizioni di centrodestra, il cui intento è scongiurare la minaccia migrazione dell’As Bari verso altri lidi a causa dell’impossibilità nel sostenere i costi di gestione dello stadio. Contrapposizioni a parte, si è deciso di convocare un tavolo per le prossime settimane al quale parteciperanno sindaco e capigruppo nel tentativo di calibrare un accordo, che difficilmente potrò scostarsi dall’attuale offerta del Comune.

La reazione della società di calcio biancorossa non si è fatta attendere, ma è arrivata con una nota pubblicata direttamente sul sito web ufficiale. «Si rimane in attesa di conoscere i termini, le condizioni, i costi e le tempistiche, oltre che naturalmente la fattibilità, d’ipotesi di concessioni pluriennali dello stadio San Nicola, bene appartenente all’intera comunità barese», si legge nella nota.

«In merito alle dichiarazioni espresse, in un contesto di contrapposizione politica, in occasione del Consiglio Comunale monotematico si ritiene che rispondere alimenterebbe esclusivamente logiche polemiche che non servono alla città, nè alla società e tanto meno alla tifoseria. L’As Bari, al contrario, ritiene che si debba privilegiare la logica della risoluzioni dei problemi a quella delle polemiche», chiosano dalla società dei Matarrese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione