Cerca

Giovedì 19 Ottobre 2017 | 22:21

Calcio/Mondiale - Lippi perde anche Gattuso

Dopo Nesta e Zambrotta, si infortuna anche il centrocampista, sottoposto ad esami clinici che hanno rivelato una lesione al quadricipite della gamba destra. La prognosi è di 15 giorni. Il medico: «Dovrà perdere una o due partite». Il ct: «Non lo sostituisco». Il giocatore: «Qualcuno ci ha messo gli spillini»
FIRENZE - Dopo Nesta e Zambrotta, Marcello Lippi perde anche Rino Gattuso per l'inizio del Mondiale. Il centrocampista azzurro è stato sottoposto stamattina ad esami clinici che hanno rivelato una lesione al quadricipite della gamba destra.
La prognosi, ha spiegato il medico azzurro prof. Castellacci, è di 15 giorni. «Gattuso dovrà perdere una o due partite. Al momento non abbiamo preso in considerazione l'ipotesi di una sostituzione per il Mondiale. Il ragazzo potrebbe recuperare»» ha detto il medico. Gattuso aveva subito una forte contusione per una ginocchiata alla coscia destra, la settimana scorsa durante Svizzera-Italia.
Ancora ieri si era allenato regolarmente, dopo alcuni giorni a ritmi ridotti, ma stamattina non era presente al campo di allenamento. Di fronte al riacutizzarsi del dolore, giocatore e staff medico hanno valutato la necessità di controlli clinici.
Così Gattuso è stato sottoposto a ecografia e risonanza magnetica. «Ha una lesione muscolare al vasto intermedio del quadricipite - ha spiegato Castellacci - si tratta del muscolo più profondo, quello attaccato al femore. Dovrà perdere una o due partite». In realtà i 15 giorni della prognosi, a partire da oggi, vanno a coincidere con la data del 22 giugno, giorno dell' ultima partita della prima fase, contro la Repubblica Ceca. Sabato prossimo il centrocampista del Milan sarà probabilmente sottoposto ad un nuovo controllo. Insomma, Gattuso rischia di non essere disponibile per tutto il girone. «Con gli infortuni muscolari non ci sono certezze - ha concluso Castellacci - però Gattuso lavora molto e il fatto che ad essere lesionato sia quello più profondo rende il recupero meno difficile».
Lippi conferma: «Non sostituisco Gattuso per i mondiali. In campo sì, ma qui con noi resta». Secondo le regole Fifa, un giocatore infortunato può esser cambiato fino a 24 ore dall'esordio. Lippi aveva parlato della delicata situazione di Gattuso subito dopo l'allenamento, in un minivertice con il giocatore stesso, il medico azzurro Castellacci ed il segretario della Nazionale, Mauro Vladovic. Poco prima di pranzo, lasciando lo spogliatoio, non ha nascosto sin dall'espressione del volto la sua preoccupazione. «Un dazio agli infortuni per il mondiale va pagato, prima o poi. Alle volte è meglio pagarlo prima. Per Gattuso si tratta di una contusione, sono tutte casualità».
Makumba azzurra, insomma, e non solo per Gattuso. E' questa la spiegazione che l'ultimo della lunga lista di infortunati dell' Italia dà al suo stop. «Sono deluso - ha detto Gattuso - salterò due partite, e per me sono tante. Io non sono scaramantico, ma qualcuno ci ha messo gli spillini. Io comunque al Mondiale ci vado anche legato con una corda al pullman. Se Lippi mi caccia, ci vengo lo stesso...».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione