Cerca

Calcio e razzismo Portiere del Crotone «Insultato a Bari» Paparesta: il caso non esiste

CROTONE – Alfred Gomis, portiere del Crotone, ha denunciato con un tweet di avere subito cori razzisti ieri a Bari da parte di un gruppo di tifosi della squadra pugliese nel corso dell’incontro vinto per 2-1 dall’undici allenato da Massimo Drago. "Vittoria – ha scritto Gomis, senegalese con passaporto italiano – alla faccia di tutti quelli che vengono allo stadio non per tifare per la propria squadra, ma per insultare i giocatori di colore"
Calcio e razzismo Portiere del Crotone «Insultato a Bari» Paparesta: il caso non esiste
CROTONE – Alfred Gomis, portiere del Crotone, ha denunciato con un tweet di avere subito cori razzisti ieri a Bari da parte di un gruppo di tifosi della squadra pugliese nel corso dell’incontro vinto per 2-1 dall’undici allenato da Massimo Drago.

"Vittoria – ha scritto Gomis, senegalese con passaporto italiano – alla faccia di tutti quelli che vengono allo stadio non per tifare per la propria squadra, ma per insultare i giocatori di colore".

"Non voglio parlare di queste cose – ha detto l'estremo difensore rossoblu – perchè mi dispiacerebbe che per pochi incivili a pagare sia la società e la maggior parte dei tifosi del Bari che non c'entrano nulla con quanto è accaduto domenica. E’ spiacevole essere insultato per il colore della propria pelle. Penso che questo accade in Italia perchè ci sono delle persone arretrate culturalmente che non tifano per la loro squadra ma contro qualcuno e poi fanno ricadere le colpe su chi non c'entra affatto".

"Io non faccio – ha concluso Gomis – di tutta l’erba un fascio. So che pochi hanno attuato questi comportamenti e spero che non sia la società del Bari ed i suoi veri tifosi a doverne pagare le conseguenze".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400