Cerca

Motomondiale/GP - Sete Gibernau in pole

MUGELLO - Sete Gibernau su Ducati ha ottenuto la pole position per il Gran Premio d'Italia classe MotoGp facendo segnare il miglior tempo nell'unica sessione di qualifiche disputata sul circuito del Mugello.
Il centauro catalano domani, che ha registrato il crono di 1'48969, domani al sesto semaforo verde scatterà davanti al suo compagno di scuderia, Loris Capirossi (1'49058). Chiude la prima fila Valentino Rossi su Yamaha in 1'49167. Per Gibernau si tratta della 13.ma pole in carriera, la prima in stagione.
In seconda fila il giapponese Shinya Nakano, quinto in 1'49328, partirà tra le Honda dello statunitense Nicky Hayden (5° in 1'49212) e del ravennate Marco Melandri (6° in 1'49343). Apre la terza fila lo statunitense John Hopkins, 1'49478 su Suzuki, davanti allo spagnolo Daniel Pedrosa (Honda, 1'49516) e all'australiano Casey Stoner (Honda, 1'49915).
Nella classifica del mondiale della classe regina Hayden è in testa con 83 punti davanti a Melandri e Capirossi, appaiati a quota 79, e a Pedrosa, quarto con 73 punti. Rossi è ottavo con 40 punti, 7 in più rispetto a Gibernau.

GIBERNAU: E' COME UNA PRIMA VITTORIA
SCARPERIA - Sete Gibernau è contentissimo dopo la prima pole position ottenuta con la Ducati. «Non è male - dice a Italia 1 - abbiamo fatto un giro abbastanza veloce. La Ducati sta andando abbastanza bene.
Devo ringraziare Ducati e Bridgestone. Loro hanno fiducia in me, io in loro. Sono solo qualiifche, ma per me è una prima vittoria».

ROSSI: FINALMENTE DI NUOVO IN PRIMA FILA «COMINCIARE LA RIMONTA? SAREBBE ORA...»
MUGELLO - «Era da troppo tempo che non partivo in prima fila». Valentino Rossi si gode il terzo tempo nelle qualifiche del Gp d'Italia. Il campione del mondo della classe MotoGp domani scatterà in prima fila, accanto alle Ducati di Sete Gibernau e Loris Capirossi. «Lo scorso anno -dice Rossi ai microfoni di Italia 1- lavoravamo più per la gara e pensavamo soprattutto alla gara. Quest'anno non siamo riusciti a rendere con la gomma da qualifica. Oggi, invece, è andato tutto bene. Ho avuto meno chattering del solito, per domani sono ottimista: la Yamaha è piuttosto veloce».
In classifica generale, Rossi è solamente ottavo con un ritardo di ben 43 punti rispetto al capofila, lo statunitense Nicky Hayden. «Cominciare la rimonta? Sarebbe ora... Avrei voluto iniziare a rimontare già in Francia, ma a Le Mans siamo stati sfortunati».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400