Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 08:23

Il Csm nega l'autorizzazione a Nebbioso

Non potrà ricoprire il ruolo di vice del Commissario straordinario della Federcalcio, Guido Rossi, a cui resta la competenza del settore norme e regolamenti. La decisione è la conseguenza della delibera nella quale si è stabilito di non consentire più ai magistrati di ricoprire incarichi sportivi
Settembrino Nebbioso non potrà ricoprire il ruolo di vice del Commissario straordinario della Figc, Guido Rossi. La quarta commissione del Csm all'unanimità gli ha negato l'autorizzazione. A proporre di dire no alla richiesta di Nebbioso è stato il presidente della commissione Nello Stabile, togato di Unità per la costituzione. La decisione è la diretta conseguenza della delibera presa due giorni fa dalla IVª commissione con la quale si è stabilito di non consentire più ai magistrati di ricoprire incarichi sportivi.
La decisione della Commissione per essere operativa dovrà avere l'avallo del plenum del Csm, che a questo punto appare scontato visto che è stata condivisa tanto dai componenti laici, quanto da quelli togati. E a quanto si apprende a Palazzo dei Marescialli dovrebbe arrivare sul tavolo dell'assemblea dei consiglieri mercoledì prossimo insieme alla delibera di carattere generale presa due giorni fa in materia di incarichi sportivi.
Chiedendo l'autorizzazione al Csm a ricoprire l'incarico di vice commissario della Figc, Nebbioso aveva chiarito che nel nuovo ruolo avrebbe svolto attività di studio per la definizione di nuove regole della Federazione. E dunque che il suo non sarebbe stato un incarico di giustizia sportiva. Ma la precisazione non gli è bastata per evitare il no del Csm. «La nostra delibera di carattere generale riguarda tutti gli incarichi, non solo quelli di giustizia sportiva» chiarisce uno dei componenti della Commissione, Giovanni Salvi (Magistratura Democratica), spiegando che era dunque inevitabile il no a Nebbioso. «Si tratta di un incarico che viene dal Coni e che dunque rientra nella materia - aggiunge il consigliere - che abbiamo trattato con il provvedimento generale».
Nebbioso non verrà sostituito nella carica di vice commissario della federcalcio. Lo ha deciso il Coni d'intesa con il commissario straordinario della Figc. A Rossi viene lasciata la competenza del settore norme e regolamenti affidata al momento della nomina a Nebbioso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione