Cerca

Ciclismo - Basso re del Giro, ma Simoni lo accusa

A Milano, passerella finale della maglia rosa. Nel frattempo, non si smorzano i veleni. Simoni sulla tappa di ieri: «A cinque chilometri dalla fine, Basso mi è venuto a chiedere dei soldi per farmi vincere». Risposta: «Non è vero». Replica: «Vuoi che diciamo le cifre?». Verrà aperta un'inchiesta
MILANO - Ivan Basso si è aggiudicato l'89° Giro d'Italia. Succede a Paolo Savoldelli. In classifica generale, il ventottenne varesino della Csc, vincitore delle tappe di Aprica, Monte Bondone e Maielletta e per 14 giorni consecutivi in maglia rosa, ha preceduto di 9'18 lo spagnolo Josè Gutierrez Cataluna (Phonak) e di 11'59 Gilberto Simoni (Saunier Duval). Per Basso, professionista dal 1999 e due volte sul podio al Tour, si tratta del settimo centro stagionale, il 32° in carriera.
Non si smorzano, però, i veleni tra Ivan Basso e Gilberto Simoni. Al raduno di partenza dell'ultima tappa lo scalatore trentino ha detto: «A cinque chilometri dalla fine mi è venuto a chiedere dei soldi per lasciarmi la tappa».
«Non ho mai chiesto la carità, non ho mai chiesto per favore di vincere - ha continuato lo scalatore trentino - non è il mio stile».
Mentre Simoni parla, si avvicina Basso. «E' vero e gli ho detto di fare insieme la discesa ma tutto il resto non è vero». Immediata la replica dello stesso Simoni: «Vuoi che diciamo le cifre?».
La procura federale della Fci aprirà d'ufficio un'inchiesta, condotta da Armando Forgione, dirigente del Ministero degli Interni.
Tornando alla ventunesima ed ultima tappa, 140 chilometri di passerella da Museo del Ghisallo a Milano, si è imposto il tedesco Robert Forster (Gerolsteiner), che ha regolato il gruppo in volata.

Ordine d'arrivo della 21ª ed ultima tappa del Giro d'Italia

1) Robert Forster (Ger/Gerolsteiner) in 3h56'03" (abb. 20") alla media oraria di km. 35,585
2) Axel Maximiliano Richeze (Arg) s.t. (abb. 12")
3) Olaf Pollack (Ger) s.t. (abb. 8")
4) Paolo Bettini (Ita) s.t.
5) Leonardo Duque (Col) s.t.
6) Elia Rigotto (Ita) s.t.
7) Yuriy Krivtsov (Ucr) s.t.
8) Sven Krauss (Ger) s.t.
9) Renaud Dion (Fra) s.t.
10) Koen De Kort (Ola) s.t.
11) Gregory Rast (Svi) s.t.
12) Christian Knees (Ger) s.t.
13) Stefan Schumacher (Ger) s.t.
14) Manuele Mori (Ita) s.t.
15) William Bonnet (Fra) s.t.
26) Juan Manuel Garate (Spa) s.t.
27) Damiano Cunego (Ita) s.t.
35) Josè Gutierrez Cataluna (Spa) s.t.
37) Paolo Savoldelli (Ita) s.t.
46) Gilberto Simoni (Ita) s.t.
48) Ivan Basso (Ita) s.t.
52) Danilo Di Luca (Ita) s.t.
55) Franco Pellizotti (Ita) s.t.
57) Sandy Casar (Fra) s.t.
150) Preben Van Hecke (Bel) a 2'26"
Partiti 151, arrivati 150. Ritirato: Mirco Lorenzetto (Ita).

Questa la classifica finale generale (maglia rosa) dell'89° Giro d'Italia dopo la 21ª e ultima tappa, la Museo del Ghisallo-Milano di 140 chilometri

1. Ivan Basso (Ita, Csc) in 91h33'36"
2. Josè Gutierrez (Spa, Phonak) a 9'18"
3. Gilberto Simoni (Ita, Saunier Duval) a 11'59"
4. Damiano Cunego (Ita) a 18'16"
5. Paolo Savoldelli (Ita) a 19'22"
6. Sandy Casar (Fra) a 23'53"
7. Juan Manuel Garate (Spa) a 24'26"
8. Franco Pellizotti (Ita) a 25'57"
9. Victor Hugo Pena (Col) a 26'27"
10. Francisco Vila (Col) a 27'34"

11. Leonardo Piepoli (Ita) a 28'00"
12. Giampaolo Caruso (Ita) a 28'17"
22. Juan Manuel Beltran (Spa) a 54'23"
23. Danilo Di Luca (Ita) a 58'50"
42. Andrea Noè (Ita) a 1h26'18"
56. Paolo Bettini (Ita) a 1h52'44"

Classifica a punti generale (maglia ciclamino)

1. Paolo Bettini (Ita, Quick Step) punti 169
2. Ivan Basso (Ita, Csc) 158
3. Josè Gutierrez (Spa, Phonak) 132
4. Olaf Pollack (Ger) 104
5. Paolo Savoldelli (Ita) 95

Classifica GPM Generale (maglia verde)

1. Juan Manuel Garate (Spa, Quick Step) punti 64
2. Ivan Basso (Ita, Csc) 56
3. Fortunato Baliani (Ita, Panaria) 52
4. Leonardo Piepoli (Ita) 32
5. Josè Gutierrez (Spa) 27

Classifica Grancombinata generale (maglia blu)

1. Paolo Savoldelli (Ita, Discovery) punti 775
2. Josè Gutierrez (Spa, Phonak) 651
3. Ivan Basso (Ita, Csc) 595
4. Sandy Casar (Fra) 454
5. Paolo Bettini (Ita) 342

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400