Cerca

Giro d'Italia 2014 Prima tappa da Bari

BARI - È una di quelle notizie che fanno battere il cuore degli appassionati. Il Giro d’Italia edizione 2014 - dopo la parentesi di tre giorni in Irlanda - ripartirà da Bari. Si partirà da Belfast il 9 maggio. Tre tappe e tre giorni di riposo. Quindi la comitiva si trasferirà in aereo nella città di San Nicola. Il 15 maggio non sarà un semplice passaggio, come è accaduto la scorsa edizione. Ma qualcosa di più, in grado di accontentare i palati più sofisticati. Gli organizzatori, infatti, stanno pensando per la seconda settimana di maggio alla quarta tappa, la prima italiana. Sarà una cronometro a squadre o un circuito cittadino di sette-otto giri, che darebbe la possibilità ai tifosi di vedere e rivedere i campioni delle due ruote. La decisione sul tipo di percorso spetterà nientepocodimeno che a Francesco Moser
Un’occasione per la città - di Gaetano Campione
Giro d'Italia 2014 Prima tappa da Bari

È una di quelle notizie che fanno battere il cuore degli appassionati. Il Giro d’Italia edizione 2014 - dopo la parentesi di tre giorni in Irlanda - ripartirà da Bari. Si partirà da Belfast il 9 maggio. Tre tappe e tre giorni di riposo. Quindi la comitiva si trasferirà in aereo nella città di San Nicola.

Il 15 maggio non sarà un semplice passaggio, come è accaduto la scorsa edizione. Ma qualcosa di più, in grado di accontentare i palati più sofisticati. Gli organizzatori, infatti, stanno pensando per la seconda settimana di maggio alla quarta tappa, la prima italiana. Sarà una cronometro a squadre o un circuito cittadino di sette-otto giri, che darebbe la possibilità ai tifosi di vedere e rivedere i campioni delle due ruote. La decisione sul tipo di percorso spetterà nientepocodimeno che a Francesco Moser.

L’ufficialità della notizia sarà data durante la presentazione ufficiale della corsa rosa, in programma agli inizi di ottobre. Nessuna anticipazione da parte del gruppo Rcs che organizza la corsa, come da tradizione.

Il giorno dopo si andrà in Basilicata, terra di Domenico Pozzovivo. La partenza della quinta tappa sarà ancora in Puglia, a Taranto, e poi il percorso attraverserà il territorio del Parco dell’Appennino lucano per giungere al traguardo di Viggiano.

In attesa di certezze, le indiscrezioni fioccano. Come le iniziative collaterali da organizzare. Dice l’assessore allo Sport e presidente del Coni, Elio Sannicandro: «Si tratta di un riconoscimento alle sinergie istituzionali masse in campo in più d’una occasione. Ormai le manifestazioni organizzate in Puglia e nel capoluogo rappresentano una garanzia. Hanno una specie di marchio doc. Pallavolo, pallacanestro, pallanuoto, sono solo le ultime discipline sportive ad aver portato dalle nostre parti gli atleti più prestigiosi. Ora tocca anche al ciclismo».

E sempre a ottobre dalla nave della Costa crociere sbarcherà Vincenzo Nibali, lo «Squalo dello stretto», il corridore siciliano vincitore dell’ultimo Giro d’Italia e secondo alla Vuelta. Sarà lui la punta di diamante di una pedalata tra le vie della città di Bari dal profumo dei grandi avvenimenti.

Il gran finale porterà il Giro a Trieste con l’arrivo in cima alla Zoncolan nella penultima tappa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400