Cerca

Mercoledì 18 Ottobre 2017 | 09:39

Calcio/Serie B - Bari, un punto in casa del Verona

I biancorossi in svantaggio, poi ribaltano (Santoruvo e Vantaggiato), infine vengono raggiunti da un rigore di Adailton (che se ne era fatto parare un altro da Gillet) • I risultati della 41ª giornata • La classifica • I cannonieri • Il prossimo turno: il Bari chiude in casa contro la Triestina
VERONA-BARI 2-2 (1-1)

Verona (4-3-3): Vanstrattan, Cassani, Gervasoni, Biasi, Bonomi, Munari, Mazzola (24'st Guarente), Italiano, Adailton, Iunco (38'st Sforzini), Rantier (14'st Cutolo). (46 Rossi, 5 Comazzi, 26 Mancinelli, 29 Gladstone) All: Ficcadenti.
Bari (4-4-2): Gillet, Bellavista, Anaclerio M., Micolucci, Esposito, Pagano (14'st Romanelli), Carrus, Goretti, Fusani, Vantaggiato (20'st Anaclerio L.), Santoruvo. (22 Spadavecchia, 5 Brioschi, 6 Sibilano, 31 Mora, 90 Ganci). All: Carboni.
Arbitro: Gianoccaro di Lecce.
Reti: nel pt 3' Italiano, 6' Santoruvo, nel st 10' Vantaggiato, 11' Adailton (rigore). Angoli 2-1 per il Bari Recuperi: 0', 3' Ammoniti: Anaclerio M. e Belmonte per gioco falloso Spettatori: 9.276 incasso 57,198,13 euro. Al 23' pt Gillet ha parato un calcio di rigore ad Adailton.

VENEZIA - Un pareggio che accontenta tutti e permette a Verona e Bari di affrontare con tutta tranquillità gli ultimi 90' della stagione. Il Verona voleva salutare nel modo migliore il Bentegodi. Lo voleva soprattutto il brasiliano Adailton che dopo sette campionati con la maglia dell'Hellas ha annunciato il proprio addio al gialloblù.
Adailton ha avuto due occasioni per far esultare il popolo veneto, ma alla prima è stato il portiere del Bari Gillet a non avere rispetto dei sentimenti nel brasiliano, parandogli con sicurezza il penalty, poi Adailton s'è preso la rivincita sempre dal dischetto superando Gillet e fissando il risultato sul pareggio finale.
Classica gara di fine stagione quella tra gialloblù veneti e biancorossi di Puglia. Partenza con il botto. Scatta il Verona con un colpo di testa di Italiano, pareggia il Bari con Santoruvo che punisce una difesa davvero troppo allegra. Per il resto davvero poco se non, al 23' della prima frazione, il rigore fallito da Adailton.
Sia il Verona che il Bari hanno poco interesse a pungersi. Troppo importante la ragione di Stato, alias classifica, per compromettere tutto. Bisogna ottenere almeno un punto e così quando Vantaggiato di testa sorprende Vanstrattan il Bentegodi prende decisamente paura. Basta poco per mettere le cose a posto.
Giannoccaro fischia il secondo, giusto, rigore agli scaligeri e questa volta Adailton chiude nel modo tanto desiderato la sua lunga avventura in riva all'Adige. Partita che nel finale scivola via stancamente. L'attenzione maggiore è rivolta al tabellone luminoso del Bentegodi che annuncia i risultati della giornata.
Per Bari e Verona ancora un'ultima fatica, irrilevante ai fini del destino della due formazioni, le quali ora guardano al futuro con entrambe le piazze che sperano di tornare a recitare un ruolo di primo piano nel panorama del calcio italiano. Di certo però ci vorrà molto tempo e tanta pazienza, a giudicare, soprattutto e in virtù di questa gara: missione compiuta per entrambe, con un pareggio da baci e abbracci.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione