Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 19:50

Calcio - Ipotesi di corruzione: finanzieri in Federcalcio

L'alto commissario per la prevenzione e il contrasto delle forme di illecito nella pubblica amministrazione ha dato disposizione alla GdF di avviare un'indagine presso la Figc. Si acquisiranno documenti per verificare se ci sia stato adeguato controllo sul regolare svolgimento dei campionati di calcio
ROMA - Gianfranco Tatozzi, alto commissario per la prevenzione e il contrasto della corruzione e delle altre forme di illecito nella pubblica amministrazione, ha dato disposizione alla Guardia di Finanza di avviare un'indagine presso la Federazione Italiana Gioco Calcio. Tra stasera e domani gli uomini delle Fiamme Gialle appartenenti al Nucleo speciale tutela pubblica amministrazione saranno presso la sede della Figc per acquisire notizie e documenti da cui verificare se vi sia stato o meno un adeguato controllo sul regolare svolgimento dei campionati di calcio.
A guidare il Nucleo speciale tutela pubblica amministrazione della Gdf, nato per collaborare con l'Alto Commissariato anticorruzione, sarà il generale Giancane. «La nostra struttura - spiega Tatozzi - ha già avviato numerose indagini, come ad esempio quelle sull'Anas, sulle università e sulle spese della pubblica amministrazione. Il nostro interesse al caso del calcio nasce dalla vasta eco avuta sui giornali. Non trascureremo nessun aspetto: l'inchiesta della Procura di Napoli sulla Gea ha ipotizzato un'associazione per delinquere, noi intendiamo verificare se sulla Figc vi siano stati condizionamenti da parte di questa presunta organizzazione criminale».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione