Cerca

24 anni, tarantino giocherà nel Grande Slam

di ANGELO LORETO
Ci sono voluti quattro match point e un decimo game che sembrava non voler finire mai, nel quale erano raccolti i sogni e le prospettive di un tennista che ora è diventato un po’ più grande. Thomas Fabbiano ha conquistato ieri l’accesso al tabellone principale degli US Open. Per il tennista 24enne di San Giorgio Jonico, che da qualche anno vive e si allena a Roma, è la prima partecipazione a uno Slam in carriera. Ci sarà anche lui da lunedì sul cemento di Flushing Meadows tra i più forti del mondo, anche con la tennista «abituè» tarantina Roberta Vinci
24 anni, tarantino giocherà nel Grande Slam
di ANGELO LORETO

Ci sono voluti quattro match point e un decimo game che sembrava non voler finire mai, nel quale erano raccolti i sogni e le prospettive di un tennista che ora è diventato un po’ più grande. Thomas Fabbiano ha conquistato ieri l’accesso al tabellone principale degli US Open. Per il tennista 24enne di San Giorgio Jonico, che da qualche anno vive e si allena a Roma, è la prima partecipazione a uno Slam in carriera. Ci sarà anche lui da lunedì sul cemento di Flushing Meadows tra i più forti del mondo.

Fabbiano, che sta vivendo un periodo di ottima forma coinciso con il primo Future vinto a luglio a Recanati e con il record in classifica firmato il 5 agosto con il gradino 173 del mondo (ma ora verrà abbondantemente migliorato), ha superato tutti e tre i turni di qualificazione, battendo prima il croato Antonio Veic 6-4 6-3, poi il tedesco testa di serie 21 Mischa Zverev 6-4 6-4 e ieri il 615 statunitense Jarmere Jenkins che, a dispetto della posizione in classifica, ha lottato per strappare il prezioso ticket. Fabbiano ha recuperato il break subìto all’inizio del primo set pareggiandolo al sesto game e poi piazzandone un secondo all’o t t avo gioco per chiudere 6-3. Set senza break fino al 4-4 il secondo (con il tennista ionico che aveva annullato due palle break sul 3-2 per lo statunitense) e turno di battuta strappato al proprio avversario per il 5-4 con il parziale chiuso 6-4 al quarto match point dopo tre annullati.

Saranno dunque due i tennisti tarantini da lunedì a New York. C’è, ovviamente, anche Roberta Vinci che sarà testa di serie numero 10 e che al primo turno sfida l’ungherese numero 103 Timea Babos mentre in coppia con Sara Errani difende il titolo di doppio vinto lo scorso anno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400