Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 13:43

Formula 1 - GP d'Europa: Alonso in pole davanti alle Ferrari

La Renault davanti nella griglia. Ma tra lo spagnolo e Schumacher ci sono appena due decimi, con il tedesco che può lamentare un po' di traffico nel suo ultimo tentativo. A conferma della buona condizione della 248 F1 il terzo tempo ottenuto da Massa. Fisichella va fuori e le promette a Villeneuve
NUERBURGRING (GERMANIA) - Se c'erano dubbi, le qualifiche del GP d'Europa li ha sciolti. Le due monoposto più performanti ed in grado di lottare per la vittoria sono Renault e Ferrari. La R26, infatti, ha consentito a Fernando Alonso di strappare la pole-position a Michael Schumacher, ottenendo la prima partenza al palo della stagione. Ma tra i due ci sono appena due decimi, con il tedesco della Ferrari che può lamentare un po' di traffico nel suo ultimo tentativo. A conferma della buona condizione della 248 F1 il terzo tempo ottenuto da Felipe Massa a quasi 4 decimi dal compagno di squadra.
Due Ferrari tra i primi tre, mentre in Renault si registra la seconda partenza ad handicap consecutiva per Giancarlo Fisichella. Il romano, infatti, è stato eliminato alla seconda trance delle qualifiche, ottenendo l'undicesimo tempo che vale la sesta fila. Una esclusione dalla «top ten» che Giancarlo non ha gradito, prima alzando il pugno in gara all'indirizzo di Jacques Villeneuve, reo secondo lui di averlo penalizzato nel giro buono e, poi, nella pausa prima dei 20' decisivi per la pole, recandosi fino al box BMW-Sauber dove l'ex campione del mondo attendeva all'interno del cockpit attendeva di riprendere la pista, apostrofandolo con un «bastardo», andato anche in mondovisione, captato dal microfono della telecamere di un cameraman, e rimandandolo ad una specie di «sfida all'OK Corral» con un «prima o poi me la paghi».
In BMW hanno parlato di un Fisichella «maleducato» che ha «offeso» Villeneuve, aggiungendo del peperoncino ad una sessione di qualifiche non scevra di polemiche, nemmeno dopo il primo quarto d'ora di prove che ha eliminato la RedBull di Klien, le Midland di Albers e Monteiro, la Toro Rosso di Speed e le due Super Aguri di Sato e Montagny, il tutto al termine di 15' caotici, con una bandiera rossa esposta per errore a 2'30» dal termine della sessione, e con un black-out del sistema informatico dei tempi che, in un primo momento aveva messo fuori Villeneuve, e che un quarto d'ora dopo ha escluso l'olandese Albers, tra le proteste dei sei piloti e dei relativi team che avrebbero voluto ripetere la qualifica. Al «nein» dei commissari del Ring, tutti nuovamente in pista, ma con un quarto d'ora di ritardo e al termine altri sei eliminati, con le scintille fra Fisichella e Villeneuve.
Il «Fisico», infatti, è uscito con l'undicesimo tempo precedendo la Toyota di Ralf Schumacher, la Williams di Nico Rosberg, l'altra RedBull di Dave Coulthard, la BMW-Sauber di Nick Heidfeld e la Toro Rosso di Tonio Liuzzi. Per l'abruzzese quella di domani potrebbe anche essere l'ultima gara al volante della ex Minardi. In RedBull, infatti, sono scontenti delle prestazioni del connazionale Christian Klien e si vocifera di un cambio di seggiolino, con Liuzzi che potrebbe passare al «team madre» e magari con Klien fuori anche dalla Toro Rosso con la seconda guida all'olandese Robert Doornbos al fianco di Scott Speed.
Negli ultimi venti minuti, dopo le scaramucce iniziali con Jenson Button che prendeva il vertice, era Michael Schumacher a segnare un tempo al limite dell'1'30». Nel finale, però, Fernando Alonso impiegava meno di 90" per compiere il giro del Nuerburgring (1'29"819) ottenendo la prima pole stagionale. Al suo fianco, come detto, partirà Michael Schumacher, mentre dietro, seconda fila tutta paulista con Felipe Massa e Rubens Barrichello con la prima Honda. In terza, Kimi Raikkonen con la McLaren-Mercedes ha fatto meglio di Button con l'altra Honda. In quarta Jarno Trulli con la Toyota e Villeneuve con la BMW. In quinta Juan Pablo Montoya con l'altra «freccia d'argento» e Mark Webber con la Williams. Ma il pilota australiano, così come il compagno di squadra Rosberg, scaleranno di dieci posizioni in griglia per aver sostituito il propulsore Cosworth. Webber sarà 20° in penultima fila, mentre il tedesco partirà in ultima posizione.

Questa la griglia di partenza del GP d'Europa, quinta prova del Mondiale di Formula 1, in programma domani

1.a fila
1) Fernando Alonso (Spa) (Renault) 1'29"819 alla media di 206,335 Km/h
2) Michael Schumacher (Ger) Ferrari 1'30"028

2.a fila
3) Felipe Massa (Bra) (Ferrari) 1'30"407
4) Rubens Barrichello (Bra) (Honda) 1'30"754

3.a fila
5) Kimi Raikkonen (Fin) (McLaren) 1'30"933
6) Jenson Button (Ing) (Honda) 1'30"940

4.a fila
7) Jarno Trulli (Ita) (Toyota) 1'31"419
8) Jacques Villeneuve (Can) (Bmw Sauber) 1'31"542

5.a fila
9) Juan Pablo Montoya (Col) (McLaren) 1'31"880
10) Ralf Schumacher (Ger) (Toyota) 1'30"944

6.a fila
11) Giancarlo Fisichella (ITA) (Renault) 1'31"197
12) David Coulthard (Gbr) (RedBull Ferrari) 1'31"227

7.a fila
13) Nick Heidfeld (Ger) (Sauber) 1'31"227
14) Vitantonio Liuzzi (Ita) (Toro Rosso) 1'31"422

8.a fila
15) Christian Klien (Aut) (RedBull) 1'32"901
16) Christian Albers (Ola) (Midland Toyota) 1'32"936

9.a fila
17) Scott Speed (Usa) (Toro Rosso) 1'32"992
18) Tiago Monteiro (Por) (Midland Toyota) 1'33"658

10a fila
19) Takuma Sato (Gia) (S.Aguri Honda) 1'35"239
20) Mark Webber (Aus) (Williamns) 1'33"405 *

11a fila
21) Franck Montagny (Fra) (S.Aguri Honda) 1'46"505
22) Nico Rosberg (Fin) (Williams) 1'31"194 *

*: penalizzati di 10 posizioni per aver sostituito il motore

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione